salta al contenuto

www.giustizia.it

giovedì 19 aprile 2012

Anticorruzione: Severino, una priorità anche socio-economica

Anticorruzione, intercettazioni e responsabilità civile dei magistrati: questi i punti affrontati dal ministro della Giustizia Paola Severino nell'intervista rilasciata al giornalista Giovanni Bianconi del quotidiano Corriere della Sera. La guardasigilli espone il filo conduttore dell’emendamento del Governo al ddl anticorruzione, presentato nel rispetto dei tempi previsti, e sottolinea il suo desiderio di realizzare in poco tempo ciò che non è stato fatto prima: “In materia di giustizia - dichiara - occorre tentare di ottenere risultati concreti e apprezzabili, nonostante sia difficile”.

Un percorso tortuoso, dunque, ma necessario per “trovare una via d’uscita rapida ed efficace” che il ministro della Giustizia vuole percorrere “con prudenza, cercando soluzioni equilibrate rispettando la volontà del Parlamento”. In un momento in cui “il contrasto alla corruzione è davvero una priorità, anche dal punto di vista socio-economico”, la guardasigilli auspica una discussione politica costruttiva che non stravolga l’impianto del disegno di legge e conclude affermando: “penso che i partiti debbano e vogliano dare prova di maturità, promuovendo riforme volte a un recupero di moralità e legalità”.

[MVC]