salta al contenuto

www.giustizia.it

giovedì 1 settembre 2011

Terrorismo: Dambruoso, minaccia è dietro l’angolo

il capo dell'UCAI Stefano Dambruoso

Non la solita Al Qaeda, ma anche cellule impazzite che operano individualmente rimediando informazioni e modus operandi in Rete. Sono le nuove e più pericolose organizzazioni del terrorismo post 11 settembre. Stefano Dambruso, responsabile dell'Ufficio per il Coordinamento dell'Attività Internazionale (UCAI) del ministero della Giustizia e magistrato per anni in prima linea nella lotta al terrorismo internazionale, racconta nel dettaglio come il jihadismo oggi cambia faccia, assume sembianze e modalità differenti e quando opera attraverso una mente sola, come i kamikaze, diventa un fantasma davvero difficile da individuare.

L'articolo, uscito sul numero del settimanale Panorama oggi in edicola, presenta uno spaccato dettagliato e preciso delle nuove organizzazioni affini ad Al Qaeda. Inoltre, sul quotidiano Avvenire, Dambruoso ripercorre un tratto della sua lotta contro il terrorismo, in un estratto di un capitolo del libro scritto a quattro mani con il giornalista Vincenzo R. Spagnolo.

[FU]