salta al contenuto

www.giustizia.it

giovedì 23 settembre 2010

Arretrato civile: Iannini, rotta fissa sulla conciliazione

Augusta Iannini, capo dell'Ufficio Legislativo del ministero della Giustizia

Sulla conciliazione il ministero della Giustizia non cambia rotta. Il decreto ministeriale per consentire, nel marzo del prossimo anno, il passaggio dal regime facoltativo a quello obbligatorio della mediazione civile è in fase di elaborazione da parte dei tecnici di via Arenula. "E' una scelta strategica per spingere i cittadini verso un mezzo alternativo di risoluzione della lite", spiega ad Italia Oggi il capo dell'Ufficio Legislativo Augusta Iannini, che aggiunge: "Stiamo individuando altri strumenti per smaltire l'arretrato". Con la conciliazione il ministero si aspetta di smaltire 600mila processi l'anno: "Il dm di prossima emanazione - conclude la Iannini - prevede un monitoraggio costante".

L'intervista è firmata da Ignazio Marino.

[MVC]