salta al contenuto

www.giustizia.it

sabato 9 aprile 2005

Intervista a Melita Cavallo su Vita

Il presidente della Commissione Adozioni Internazionali, Melita Cavallo, intervistata dal settimanale Vita traccia un bilancio della sua attività, commenta la proposta di legge delle Pari opportunità e riflette su prospettive diverse dall'adozione per la tutela del bambino.
La Commissione per le Adozioni Internazionali, cui partecipano anche esponenti del ministero della Giustizia, ha deliberato il 1° marzo 2005 le Linee Guida per l'ente autorizzato allo svolgimento di procedure di adozione di minori stranieri per facilitare lo svolgimento dell'attività necessaria nelle procedure per l'adozione internazionale di bambino straniero.

E' uno degli ultimi importanti atti compiuti con la presidenza di Melita Cavallo il cui mandato scade l'8 aprile.

Il Consiglio dei ministri ha approvato 18 marzo 2005 un disegno di legge, su proposta del ministro per le Pari opportunità, Stefania Prestigiacomo, che modifica ed integra alcuni aspetti della disciplina vigente in materia di adozioni internazionali. L'obiettivo è quello di semplificare la procedura sia in Italia che all'estero e renderla più trasparente.

Intervistata da Benedetta Verrini del settimanale Vita, il presidente Melita Cavallo traccia un primo bilancio della sua attività, commenta la proposta Prestigiacomo e riflette su prospettive diverse dall'adozione per una miglior tutela del bambino.