salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 5 ottobre 2018

Bonafede: un processo a misura di giudice e con meno riti

"Un processo a misura di giudice. Con meno riti, per tararlo sulla complessità della causa". Inizia così l'intervista del Sole 24 Ore, a firma di Giovanni Negri, del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede fatta al XXXIV Congresso nazionale forense apertosi ieri a Catania.


Il Guardasigilli, nel colloquio col giornalista del Sole 24 Ore, ha anche toccato i temi del sistema elettorale del Csm, del diritto fallimentare, della riforma del processo civile e penale, di mediazione obbligatoria e della nuova disciplina della class action.


Sul fronte dell'avvocatura, davanti a quasi duemila delegati, il ministro Bonafede ha sottolineato la "disponibilità del Governo per il riconoscimento della figura dell'avvocato in Costituzione" e l'impegno, assieme al Cnf, a rivedere i criteri di accesso alla professione e all'utilizzo del patrocinio a spese dello Stato.