salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 28 settembre 2018

Bonafede: luoghi idonei e più detenzioni domiciliari per le mamme arrestate

Il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede intervistato da Rossana Linguini sul settimanale Gente ripercorre il tragico evento di Rebibbia in cui Alice Sebaste, detenuta-mamma nel penitenziario romano, ha ucciso i suoi due bimbi.
 
“Il problema delle mamme detenute con figli piccoli è molto delicato e noi ce ne stiamo occupando” afferma Bonafede in un passaggio dell’intervista.
 
Garantire un maggior accesso alla detenzione domiciliare e avere più attenzione e rispetto alla condizione tragica del bambino che nasce da una madre che deve affrontare il carcere; investire su percorsi rieducativi del lavoro, per gli adulti, e negli istituti di rieducazione per quanto attiene ai minori, qualità della detenzione con un’attenzione particolare alla condizione delle mamme detenute: questo l’orientamento e l’impegno del Guardasigilli.
[CV]