salta al contenuto

www.giustizia.it

sabato 30 gennaio 2010

Alfano: sì al confronto, ma senza antiberlusconismo

Alfano in Cassazione alla cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario 2010

"Come italiano e come ministro sono orgoglioso che il primo presidente abbia affermato che l'evoluzione della giustizia da potere a servizio sia condivisa. E che il pg tante volte abbia sottolineato il diritto dei cittadini ad avere concluso il processo entro tempi ragionevoli. L'Italia deve essere orgogliosa di avere dei magistrati così".

Dopo la cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario 2010, Angelino Alfano, dalle colonne del Corriere della Sera, plaude alle "relazioni di grande modernità" del primo presidente della Corte di Cassazione Vincenzo Carbone e del procuratore generale Vitaliano Esposito.

"Dialogare è possibile", sottolinea il guardasigilli, ma senza i pregiudizi che ispirano "il giudizio della sinistra e di una certa parte della magistratura".

L'intervista è firmata da M. Antonietta Calabrò.

 

[MB]