salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 26 maggio 2017

Intercettazioni: Orlando, impedirne l'uscita, responsabilizzando i custodi

"Costruire gli strumenti che responsabilizzino molto di più i custodi delle intercettazioni" e che riducano, allo stesso tempo, il rischio di immissione di quelle prive di rilevanza penale. Così il guardasigilli intervistato per Il Foglio da David Allegranti, sul capitolo intercettazioni é netto: "Il problema fondamentale é impedire che escano, non la loro pubblicazione" e dunque, il ministro della Giustizia Andrea Orlando non ritiene necessario che vengano aumentate le pene, perchè crede "che nell'epoca di Internet siano pericolose tanto le intercettazioni pubblicate quanto quelle circolanti e non pubblicate." e che, decidendo "cosa mettere nei fascicoli e cosa no", stabilendo procedure e individuando responsabilità, possa essere "più facile capire chi le passa ai giornali".


[fea]