salta al contenuto

www.giustizia.it

lunedì 22 maggio 2017

Orlando: la mafia non ha vinto ma non ha perso

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino

"La verità, tutta la verità su quella stagione, manca ancora. Non dobbiamo smettere di cercarla e dobbiamo continuare a sperare che l’autorità giudiziaria sia in grado di fare luce sui passaggi cruciali, sugli errori, sui momenti più oscuri". A 25 anni dalle stragi di Capaci e Via D'Amelio nelle quali persero la vita prima Giovanni Falcone e poi Paolo Borsellino, il ministro della Giustizia Andrea Orlando ripercorre il cammino intrapreso dallo Stato, dalle istituzioni e dalla società civile nel contrasto a tutte le mafie, a partire dalle intuizioni dei due magistrati uccisi fino agli Stati Generali della lotta alla criminalità organizzata, fortemente voluti dal guardasigilli e che si concluderanno prima dell’estate.

Il suo intervento sul blog Mafie, curato dal giornalista Attilio Bolzoni.