salta al contenuto

www.giustizia.it

domenica 6 novembre 2016

Giubileo dei detenuti: Orlando, serve più dignità e più lavoro

"Alcuni passi compiuti finora sarebbero stati impensabili senza il contributo e la spinta delle parole di Papa Francesco, che ha posto la questione della dignità dei detenuti, della misericordia come cardine dell'intero Giubileo". Così il ministro della Giustizia Andrea Orlando, parlando con Vincenzo Spagnolo che lo intervista per Avvenire, ragiona sul mondo del carcere, sulle condizioni dei detenuti, sulla loro rieducazione e reinserimento nel mondo, ma anche sul personale impegnato nella loro custodia  e cura. Un ampio ragionamento che lo impegna fin dall'inizio del suo mandato, profondamente e convintamente anche quando, a proposito  dell'abolizione mondiale della pena di morte, dice "ci riconosciamo nelle parole del Papa. E come membro del governo sono fiero di quanto l'Italia sta facendo nel sostegno alla moratoria internazionale: siamo capofila in questa battaglia".


[FEA]