salta al contenuto

www.giustizia.it

mercoledì 28 settembre 2016

Processo penale: Orlando, verificare condizioni iter ordinario

Da Pianosa, dove il Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria ha organizzato una tavola rotonda sui progetti di reinserimento sociale dei detenuti, il ministro della Giustizia Andrea Orlando esterna le sue preoccupazioni sul disegno di legge sulla riforma penale che sta subendo una impasse in Senato.

Nelle interviste, rilasciate a Giovanni Bianconi del Corriere della Sera e Donatella Stasio de Il Sole 24Ore, il guardasigilli ribadisce l'importanza di questa riforma che attua alcuni dei dodici punti del percorso di riforma della giustizia. "Di questa legge si parla solo in relazione a prescrizione e intercettazioni - chiarisce il ministro - ma contiene moltre altre norme utili, fra l'altro, a sveltire i processi e modificare un ordinamento penitenziario che risale al 1975".

Il ministro Orlando, inoltre, sottolinea la necessità di verificare se ci sono le condizioni per il percorso ordinario della legge in Senato oppure porre la questione di fiducia per evitare di lasciare monca una riforma della giustizia in gran parte attuata.

[GL]