salta al contenuto

www.giustizia.it

sabato 21 maggio 2016

Orlando: entro estate riforma del processo penale

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando, in una intervista rilasciata a Cristiana Mangani per Il Messaggero, parla della riforma del processo penale, frutto di tanti confronti con le diverse anime della giustizia "a partire dall'ANM", ma anche dell'appello recentemente rivoltogli dal Primo Presidente Giovanni Canzio che ha chiesto interventi urgenti sul funzionamento della Cassazione oramai "al collasso", della carenza di organici negli uffici giudiziari sia di personale amministrativo sia di magistrati, della necessità di velocizzare i processi anche attraverso l'introduzione del principio di sinteticità degli atti giudiziari, e di tanto altro.

Ma il guardasigilli, è ottimista e, ricordando che durante il recente vertice internazionale anticorruzione il premier Cameron ha indicato l'Italia "come riferimento per la capacità di aggressione ai patrimoni di corrotti e mafiosi", si spende sui tempi di approvazione della riforma ritenendo che "entro l'estate potrà essere legge".