salta al contenuto

www.giustizia.it

giovedì 14 giugno 2018

Ferraresi: processi snelli e certezza della pena

Il Sottosegretario di Stato Vittorio Ferraresi

Il sottosegretario Vittorio Ferraresi, fresco di nomina e giuramento, si appresta ad affrontare il nuovo incarico con le idee chiare. Nella precedente legislatura è stato molto apprezzato per il lavoro fatto alla Camera e come componente della Commissione Giustizia e, in questa, come segretario della Commissione Speciale per l'esame degli atti di Governo.

E da queste attività e dal lavoro fatto sul territorio ha tratto le priorità che ora declina nell'intervista rilasciata a Francesco Dondi per La Nuova Ferrara. In sintonia con il Ministro Alfonso Bonafede cita l'emergenza del Palagiustizia di Bari, le norme sulle intercettazioni, la semplificazione del processo civile. Ma anche la necessità di lavorare sulla certezza della pena e sull'anticorruzione: "Pensiamo ad una forte collaborazione con l'ANAC". Conosce bene il mondo della giustizia ed é  "convinto che si debba affrontare il problema delle risorse ai tribunali, che devono convivere con una cronica mancanza di personale".

"Mi auguro si possano raggiungere traguardi importanti" termina congedandosi Vittorio Ferraresi, con un ultimo pensiero alla sua giovane età: "c'è sempre da imparare, ma con il tempo, la voglia e un po' di coraggio, cercherò di non farlo vedere". [fea]