salta al contenuto

www.giustizia.it

mercoledì 23 settembre 2015

Orlando: 'Camorra un'emergenza nazionale'

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando

"La camorra non è un fenomeno circoscritto, ma un'emergenza nazionale che ha progressivamente interessato anche altre aree del Paese". Il ministro della Giustizia Andrea Orlando, che questa mattina partecipa a Torre Annunziata (Na) alla cerimonia di commemorazione per ricordare il giornalista Giancarlo Siani ucciso trent'anni fa dalla camorra, risponde così al cronista di Repubblica Napoli sul tema dell'emergenza criminalità a Napoli.

"La lotta - afferma il guardasigilli - non si combatte solo con l'azione di forze dell'ordine e magistratura. Bisogna costruire le condizioni per un cambiamento sociale". E spiega: "I disagi delle famiglie, la crisi economica, la mancanza di lavoro rafforzano il tessuto malavitoso e rappresentano, per questa ragione, il primo tema su cui discutere".

Orlando guarda con ottimismo al gran lavoro fin qui svolto per indebolire la potenza economica e finanziaria delle mafie: "Il governo sta portando a termine un percorso legislativo importante sull'aggressione ai patrimoni dei clan e per rendere più efficiente l'utilizzo dei beni confiscati. (...) Se ci sono segmenti normativi sui quali riflettere, siamo pronti a farlo - conclude il ministro - ma contro la criminalità organizzata, lo ribadisco, non c'è alcun lassismo. Anzi, dobbiamo spiegare chiaramente ai cittadini che lo Stato ha incrementato gli strumenti di contrasto alle mafie".

[MB]