salta al contenuto

www.giustizia.it

giovedì 12 marzo 2015

Orlando a Famiglia Cristiana: giustizia non vendetta

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando

"Ripensare il meccanismo dell'esecuzione della pena". Solo così possiamo "consentire, a chi vuole, di riscattarsi". In una intervista al settimanale Famiglia Cristiana, oggi in edicola, il ministro della Giustizia Andrea Orlando torna sui problemi ancora aperti nel settore carceri e sulle cose ancora da fare per raggiungere "gli standard a cui ci richiamano la Costituzione e la sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo".

"Anche per questo", annuncia il ministro, "ho deciso di organizzare gli Stati generali delle carceri", ai quali saranno invitati "esperti del settore, il mondo del volontariato, di cui il mondo cattolico è parte essenziale, intellettuali e opinionisti, per discutere non solo di come funziona il carcere, ma anche come viene percepito dall'esterno".

"Il carcere non può essere rappresentato come una discarica umana", rincara il guardasigilli, che su questo punto chiama in causa anche il mondo cattolico: "La Chiesa può dare un contributo grandissimo per fare evolvere una mentalità diffusa nell'opinione pubblica per cui l'idea della giustizia è regredita alla dimensione della vendetta".

[MB]