salta al contenuto

www.giustizia.it

martedì 5 agosto 2014

Responsabilità magistrati: Orlando, non punisce ma garantisce

E' stata pubblicata ieri sul sito del ministero della Giustizia (www.giustizia.it) la scheda relativa alla "responsabilità civile dei magistrati", la numero 6 dei 12 punti di cui si compone la riforma della giustizia. Il guardasigilli Andrea Orlando affida alla penna di Francesco Grignetti, che lo intervista per La Stampa, la sua tabella di marcia: "Ora è il momento di approfondire i temi di cui abbiamo pubblicato le schede sul nostro sito e di cui è già aperta la consultazione on line" e fra questi ritiene si debba assegnare priorità a quelli più strettamente legati alla ripresa dell'economia, un processo civile più snello per esempio, grazie anche al recente avvio del processo civile telematico.

Nello specifico della responsabilità civile dei magistrati Orlando è netto quando afferma che "innanzitutto non dovrà essere un meccanismo punitivo", ma "va garantita una effettiva rivalsa nei confronti di chi ha sbagliato gravemente", non più "blocchi invisibili", dunque, ma "un giudice più accessibile per chi subisce un danno ingiusto".

[FEA]