salta al contenuto

www.giustizia.it

mercoledì 8 agosto 2018

Legittima difesa: Sottosegretario Morrone, “Andiamo avanti per la tutela dei cittadini"

“Andiamo avanti anche in agosto con le audizioni delle associazioni interessate al progetto di riforma sulla legittima difesa. Sgombriamo, tuttavia, una volta per tutte il campo dalle illazioni e dalle interpretazioni distorte. La riforma punta a chiarire meglio una norma che appare inapplicabile e che ha diffuso nell’opinione pubblica la convinzione che difendersi, quando è lecito farlo, possa paradossalmente far passare l’aggredito dalla parte del torto. Quindi nessun far west, nessuna libera vendita di armi, nessuna licenza di sparare e l’obiettivo di evitare reazioni abnormi quando non si presentino situazioni prive di un reale pericolo. Ma non possiamo dimenticare le vittime dei reati che sono la principale parte in causa in questi tragici eventi e che devono essere al centro dell’interesse della politica e delle istituzioni”.

Lo ha dichiarato il sottosegretario alla Giustizia, on. Jacopo Morrone, a margine dell’audizione in corso al Senato sui disegni di legge in tema di Legittima difesa, a cui sono state invitate le Associazioni: Unavi (Unione nazionale associazione vittime italiane), con la presidente Renata Radelli, Osservatorio nazionale sostegno vittime, con la presidente Elisabetta Aldrovandi, “Nessuno tocchi Abele”, con il presidente Enrico Balducci.