salta al contenuto

www.giustizia.it

mercoledì 20 novembre 2013

Camera: in Aula dibattito su fiducia a guardasigilli
Cancellieri: "Mai mentito a Parlamento o a magistrati"

Il guardasigilli Annamaria Cancellieri

Montecitorio. "Voglio ribadire quanto ho già espresso il 5 novembre: non contano le modalità con cui le segnalazioni arrivano, né da chi provengano, né se la persona che viene segnalata appartenga ad una famiglia in vista o abbia un nome importante. Sono certa di non essere stato il solo Ministro della Giustizia ad essersi comportata secondo questo elementare principio di imparzialità, né ritengo che una siffatta condotta rappresenti uno speciale merito. Al contrario, è quanto normalmente ci si aspetta in un Paese civile da Istituzioni democratiche. Ma oggi concedetemi di poterlo ribadire ancora una volta senza esitazione: i miei doveri di Ministro della Giustizia e la mia coscienza non mi avrebbero consentito di comportarmi in questo caso, diversamente da come ho fatto in tutti quelli che, attraverso le più varie strade, arrivano ogni giorno alla mia attenzione". E' uno dei passaggi centrali dell'intervento letto questa mattina nell'Aula della Camera dei Deputati dal ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri, nel corso del dibattito sulla fiducia al guardasigilli (mozione n. 1-00230, presentata a norma dell'articolo 115 comma 3 del Regolamento).




Le principali tappe della vicenda:

15 novembre:


5 novembre:


4 novembre:


3 novembre:


2 novembre:


31 ottobre: