salta al contenuto

www.giustizia.it

martedì 25 ottobre 2011

Da Rebibbia un aiuto per i bimbi infermi
Accordo fra Giustizia e Bambino Gesù

Il sottosegretario alla Giustizia Maria Elisabetta Alberti Casellati e il presidente dell'Ospedale Bambino Gesù Giuseppe Profiti

Hanno preso servizio proprio in questi giorni i detenuti della casa circondariale di Rebibbia che, debitamente formati, sono entrati a far parte dell’organico degli operatori del CUP, il Centro Unico Prenotazioni del Bambino Gesù. L'iniziativa viene presentata oggi, alle ore 12:00, presso la Sala Livatino del Dicastero di Via Arenula, dal sottosegretario alla Giustizia Maria Elisabetta Alberti Casellati, in sostituzione del guardasigilli, dal presidente dell'Ospedale Giuseppe Profiti, dal capo del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria Franco Ionta e dal direttore del carcere di Rebibbia Nuovo Complesso Carmelo Cantone.

L'accordo di collaborazione, stipulato il 18 luglio scorso fra il ministero e l'ospedale pediatrico romano, è finalizzato ad impiegare alcuni detenuti dell'istituto penitenziario nell'attività lavorativa dei servizi ospedalieri erogati ai cittadini. I nuovi operatori, attraverso postazioni di lavoro realizzate all’interno del carcere, possono così collaborare per fornire, anche indirettamente, un aiuto ai bambini infermi.

 

[MB]

Allegati