salta al contenuto

www.giustizia.it

martedì 18 ottobre 2011

Sanità penitenziaria: Palma incontra Fazio
Azioni comuni su OPG e prestazioni ai detenuti

Ministero della Giustizia. I ministri Nitto Francesco Palma e Ferruccio Fazio durante l'incontro con la stampa

Ministero della Giustizia. Il sovraffollamento che grava nella maggior parte dei penitenziari italiani rende sempre più difficili le condizioni di vita dei detenuti. Per questo, fin dai suoi primi giorni in Via Arenula, il ministro della Giustizia Nitto Francesco Palma ha inteso intervenire immediatamente di concerto con i dicasteri interessati. Questa mattina il guardasigilli ha nuovamente incontrato il ministro della Salute Ferruccio Fazio per aggiornare valutazioni e approfondimenti sulle tematiche che riguardano la salute nelle carceri italiane: si tratta del secondo incontro fra i due ministri a distanza di due settimane dal primo punto della situazione

Palma e Fazio hanno concordato una linea d'azione sul processo che vedrà gli internati negli ospedali psichiatrici giudiziari presi in carico dai Servizi di salute mentale: in tal senso saranno sollecitate le Regioni e le Province Autonome affinché implementino la collaborazione tra equipe degli OPG e operatori dei dipartimenti di salute mentale per la valutazione dei pazienti e la definizione e attuazione dei programmi terapeutici-riabilitativi. Il Comitato inter-istituzionale attivo presso la Conferenza Stato Regioni si occuperà di effettuare il monitoraggio del processo che porterà alla collocazione di gran parte degli internati considerati ‘dimissibili’ nei servizi sanitari del territorio entro i prossimi sei mesi.

Sulla regolamentazione delle visite specialistiche e delle prestazioni diagnostiche in favore dei detenuti, i due ministri hanno poi deciso che sarà concentrato all’interno del carcere il maggior numero di prestazioni sanitarie attualmente eseguite all’esterno, in modo da diminuire i costi connessi all’accompagnamento da parte della Polizia Penitenziaria. 
 

 

[MB]