salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 31 luglio 2009

Giustizia: il sito del ministero cambia faccia.
Nuova veste grafica anche per News on line

La facciata del Ministero della Giustizia

Ministero della Giustizia. Dal pomeriggio di oggi, il sito www.giustizia.it e il quotidiano telematico ministeriale Giustizia news on line assumono una nuova veste grafica e una più dinamica e funzionale architettura dei contenuti, integrando anche alcune istanze del web 2.0. Le modifiche apportate renderanno, inoltre, accessibili a cittadini, addetti ai lavori ed operatori del settore, secondo quanto previsto dalla legge Stanca, gli oltre 15mila contenuti presenti.


Da oggi, il sito internet del Ministero della Giustizia (www.giustizia.it) assume una nuova veste grafica ed una più dinamica e funzionale architettura dei contenuti.

Come di consueto, dalla home page del sito, dove saranno anticipate le notizie più importanti, sarà possibile accedere alle pagine di Giustizia news on line, il quotidiano telematico ministeriale che ha ormai superato la soglia del quarto anno di vita e racconta notizie ed eventi sul pianeta giustizia e sull’attività politico-legislativa del Guardasigilli. In questo senso, il giornale del Ministero della Giustizia intende infatti diventare sempre più un utile strumento a disposizione del cittadino nel suo rapporto con la Pubblica Amministrazione e, al tempo stesso, incrementare il suo contributo informativo a beneficio dei media.

Pur mantenendo il carattere di organo di informazione istituzionale, Giustizia news on line, rinnovato nella sua impaginazione grafica, continuerà a rappresentare iniziative, progetti ed eventi che riguardano il mondo della giustizia con un linguaggio semplice, diretto e di immediata percezione. Inoltre, secondo l’idea originaria, intende continuare a proporsi, quanto più possibile, come fonte primaria di raccolta delle notizie anche per addetti ai lavori e giornalisti alla ricerca di spunti e riflessioni per l’approfondimento di novità che hanno come comune denominatore l’amministrazione e la politica della giustizia nel nostro Paese.

In una democrazia moderna sempre più partecipativa, lo spirito di fondo che anima il progetto è e deve continuare ad essere quello di coinvolgere l’utente e di metterlo in condizione di conoscere le istituzioni e la loro attività: solo così si potrà fornire un prezioso contributo, fondamentale alla crescita del nostro Paese, verso un settore al quale il cittadino rivolge inevitabilmente un’attenzione particolare.

Con questo auspicio e con la convinzione di operare al servizio dei cittadini, auguriamo ai nostri lettori… buona navigazione!


la Redazione