salta al contenuto

www.giustizia.it

lunedì 29 novembre 2010

2° SALONE DELLA GIUSTIZIA/2-5 dicembre 2010
ANTEPRIMA/La Giustizia al Salone di Rimini

Interno della Fiera di Rimini

Fiera di Rimini,
2-5 dicembre 2010
(ingresso gratuito)
www.salonedellagiustizia.it


Per il secondo anno consecutivo, magistratura e avvocatura, ordini professionali e imprenditoria illustreranno le loro attività e si confronteranno, assieme a leader politici di tutti gli schieramenti, sui temi della giustizia, sui problemi e sulle innovazioni, sui difetti e sulle proposte di riforma. Tutti avranno diritto di parola per esporre pacatamente le proprie opinioni all’interno di un confronto sereno e qualificato, aperto ai cittadini e soprattutto ai ragazzi. E' questo l'obiettivo della seconda edizione del Salone della Giustizia che quest'anno promette novità e iniziative davvero interessanti.

La prima è rivolta proprio agli studenti: una sciarpa rosso-blu con scritta bianca 'Ultras della legalità' e alle estremità il logo rosso del sigillo di Stato 'Iustitia', è infatti il gadget in stile calcistico che sarà regalato a cinquemila ragazzi. A metterla al collo, durante la presentazione del Salone al Senato, sono stati il guardasigilli Angelino Alfano, i ministri dell'Istruzione e delle Infrastrutture, Mariastella Gelmini e Altero Matteoli, e il presidente della Commissione Giustizia Filippo Berselli. A Rimini sarà consegnata agli studenti che firmeranno un manifesto contro il bullismo, la discriminazione e la droga.

Tra le altre novità di quest'anno, il Salone propone l'allestimento di 20 studi professionali dove cento avvocati dell'Organismo Unitario dell'Avvocatura offriranno assistenza legale gratuita nei 16 studi professionali ricostruiti scenograficamente con receptions e sale di attesa. Il ministero della Giustizia presenterà tre progetti di innovazione tecnologica: notifiche telematiche penali, multivideoconferenza per i processi a distanza e il processo civile telematico. "L'informatizzazione degli uffici giudiziari - ha sottolineato Alfano il giorno della presentazione - ha avuto una accelerazione straordinari negli ultimi due anni ed anche su questo si farà il punto a Rimini".

Il giorno dell’apertura del Salone, la banda musicale della Polizia Penitenziaria suonerà l’Inno di Mameli. Per tutti il primo incontro si svolgerà all’interno del padiglione della “Legge” dove, nella grande scenografia che ricostruisce l'aula del Senato della Repubblica, il giornalista Gerardo D’Amico illustrerà al pubblico presente la nascita e l’iter delle nostre leggi. Ogni giorno i visitatori potranno assistere, nel grande tribunale realizzato nel padiglione del “Processo”, a una vera e propria udienza interpretata da giuristi che spiegheranno al pubblico tutte le dinamiche dei procedimenti giudiziari. Grazie a un accordo con le Ferrovie dello Stato, infine, sono state garantite 32 fermate giornaliere all'interno dell'Expo dove si svolge il Salone, sulla tratta Bologna-Bari.

Alla manifestazione, che sarà aperta la mattina del 2 dicembre dal presidente del Senato Renato Schifani, parteciperanno sei ministri - oltre ad Alfano, Gelmini e Matteoli sono previsti anche i responsabili della Difesa Ignazio La Russa, dell'Interno Roberto Maroni e della Sanità Ferruccio Fazio -, esponenti della maggioranza e dell'opposizione, il vicepresidente del Csm Michele Vietti, rappresentanti dell'avvocatura, dell'Associazione Nazionale Magistrati e degli ordini professionali.

"I saloni si svolgono per presentare qualcosa di cui vantarsi, non di cui avere vergogna. Il fatto che siamo alla seconda edizione del Salone della Giustizia è la prova che esistono eccellenze di cui vantarsi e da mostrare", ha detto il guardasigilli alla conferenza stampa del 10 novembre scorso, anticipando che nel corso della manifestazione saranno esposti il Sigillo della Repubblica italiana e i registri informatici, questi ultimi a riprova che ''non è possibile che 28 milioni di notifiche viaggino ancora sulle gambe di quattromila camminatori". "Per gli studenti - ha aggiunto il ministro Gelmini - sarà una grande opportunità di crescita e formazione su temi fondamentali come la legalità''.


VERSO IL SALONE

A partire dalla giornata inaugurale, Giustizia newsonline racconterà, da queste pagine, il Salone e i lavori che vi si svolgeranno, attraverso servizi informativi, immagini, contributi audio/video e interviste esclusive con i protagonisti. Per iniziare, una breve presentazione delle cose più interessanti targate Ministero della Giustizia.

- Gli stand:


- I convegni del Salone e quelli del Ministero della Giustizia:

  • venerdì 3 dicembre, ore 11:00 - Sala Diotallevi:
    DAP - Il carcere utile: esperienze di lavoro in carcere e nell'esecuzione penale esterna
  • venerdì 3 dicembre, ore 14:30 - Sala Diotallevi:
    DGSIA - Giustizia digitale


- Il Salone
- Gli espositori
- Gli eventi


Conferenza stampa di presentazione del Salone della Giustizia
 (Senato, 10 novembre 2010)

============================

IL SALONE DELLA GIUSTIZIA 2009

[MB]