salta al contenuto

www.giustizia.it

giovedì 17 maggio 2007

35° ANNIVERSARIO OMICIDIO COMMISSARIO CALABRESI: LI GOTTI A MILANO

Il ricordo di Luigi Li Gotti in occasione del 35° anniversario della morte del commissario Luigi Calabresi
L'aver vissuto molte occasioni al fianco dei familiari di Luigi Calabresi, l'aver con Gemma, Mario, Paolo e Luigi, condiviso numerosi momenti di asprezza nella faticosa scrittura di una pagina torbida della storia del nostro Paese, connota questo incontro istituzionale di particolare emozione.

La Provincia, con scolpita e sobria sintesi, ha concordemente voluto recuperare la memoria di quel giorno buio di 35 anni fa, cui è seguito un pesante torpore della mente e dei cuori.

Dedichiamo il nostro pensiero ad un uomo giusto, leale, fedele allo Stato e alla Legge e ci inchiniamo dinanzi al ricordo del Suo supremo sacrificio.

Oggi non deve essere un giorno di mestizia, ma di responsabili sentimenti e di monito, perché mai più questa nobile terra, debba accogliere sangue innocente e subire l'odio.

Luigi Calabresi appartiene all'Italia e appartiene a Milano.

La civilissima Milano, offesa dalla viltà, dona oggi a tutti noi, e per sempre, un raggio di viva luce che squarcia il buio.

Grazie Presidente. Grazie Milano.
Luigi Li Gotti
Sottosegretario alla Giustizia