salta al contenuto

www.giustizia.it

lunedì 15 maggio 2006

TEATRO E CARCERE: WILDE E SHAKESPEARE IN SCENA A REBIBBIA

Drammaturgia penitenziaria: confronto fra attori professionisti e attori detenuti. Alle ore 15, incontro-spettacolo fra Umberto Orsini, Giovanna Marini, Elio De Capitani e i detenuti-attori della Compagnia dei Liberi Artisti Associati del carcere romano, diretti da Fabio Cavalli. In scena, brani tratti dallo spettacolo Ballata del carcere di Reading di Oscar Wilde (al Teatro Eliseo dal 16 al 19 maggio) e da La Tempesta di William Shakespeare, nella versione in napoletano antico di Eduardo De Filippo. Sull'evento, un articolo del Corriere della Sera.