salta al contenuto

www.giustizia.it

sabato 24 dicembre 2005

CASTELLI TESTIMONIAL DELL'IMPRENDITORIA PENITENZIARIA

Natale all'insegna dello slow-food rigorosamente proveniente dalle aziende degli istituti penitenziari italiani. Il ministro Castelli sceglie quest'anno di valorizzare la qualità dei prodotti agroalimentari realizzati dai detenuti. Nel cesto natalizio, indirizzato alle istituzioni e alla stampa, formaggi, verdure, olio extravergine d'oliva e miele provenienti da Is Arenas. Promozione anche per i vini della cooperativa Lazzaria della casa circondariale di Velletri, presenti con successo da due anni al Vinitaly. Tra le etichette figurano: il Recluso, nella versione rosso cabernet e bianco malvasia puntinato; il Sette mandate, un sangiovese barricato; il Fuggiasco, il vino novello del 2005.