salta al contenuto

www.giustizia.it

giovedì 8 dicembre 2005

NAPOLI: DETENUTI-RESTAURATORI PER LE PEDAMENTINE

I detenuti di Secondigliano e Poggioreale che usufruiscono di misure alternative saranno impegnati nel recupero del patrimonio architettonico, culturale e turistico del capoluogo partenopeo. L'idea è della Seconda Università con l'adesione del tribunale di sorveglianza di Napoli. Tra i primi obiettivi, il restauro delle pedamentine, panchine e targhe di riferimento per i turisti. Dell'iniziativa riferisce il quotidiano Il Mattino.