salta al contenuto

www.giustizia.it

lunedì 22 febbraio 2010

Italia-Egitto: Angelino Alfano al Cairo
"Il ddl anticorruzione tornerà presto in CdM"

Bandiere di Italia ed Egitto

Il Cairo. Visita del ministro della Giustizia Angelino Alfano in terra d'Egitto. Due gli incontri in agenda, con il suo omologo Mamdoh Mohie E-din Marie e, presso la sede dell'Assemblea del Popolo, con il presidente del Parlamento egiziano Ahmed Fathi Sorour.

Al termine dei colloqui, incontrando i giornalisti italiani, il guardasigilli si è soffermato sulle riforma della giustizia e, in particolare, sui disegni di legge in materia di intercettazioni e anticorruzione. A proposito di quest'ultimo, Alfano sostiene che l'incandidabilità non può essere decisa per legge e sottolinea: "Ci siamo messi al lavoro con i ministri Calderoli e Brunetta e già domani faremo un punto della situazione per mettere in connessione i tre capitoli che saranno: trasparenza nella pubblica amministrazione, controlli degli enti locali e sanzioni più aspre per chi usa il denaro pubblico per fini privati o per chi si mette nella propria tasca i soldi dei contribuenti".



[MB]