salta al contenuto

www.giustizia.it

giovedì 2 agosto 2018

Strage di Bologna: Bonafede, la verità è obbligo morale
"Digitalizzeremo atti e su desecretazione andremo in fondo"


 

 

Bologna. Questa mattina, nella Sala del Consiglio di Palazzo Accursio, il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede è intervenuto, per la prima volta, come rappresentante del Governo alla cerimonia commemorativa del 38°Anniversario della strage di Bologna.

Il Guardasigilli, nel suo discorso, ha evidenziato come ci siano state delle negligenze da parte dello Stato nella ricerca della verità sulla strage. Si è impegnao, a nome del Governo, a cercare, coi fatti, come siano andate le cose, poichè prima di un obbligo politico è un obbligo morale.

Al temine dell'intervento, il ministro Bonafede ha annunciato che gli atti processuali riguardanti la strage della stazione di Bologna saranno digitalizzati e messi a disposizione di tutti e che c'è la volontà del Governo a desecretare i documenti conservati nell'archivio di Stato e rimasti frammentari e disorganizzati da troppo tempo.

Al termine degli interventi, il Ministro assieme alle altre Autorità, si recheranno alla stazione dove proseguirà la cerimonia con il minuto di silenzio alle 10:25, ora dello scoppio, e la deposizioni di varie corone di fiori alla memoria.

[GL] [GR]