salta al contenuto

www.giustizia.it

giovedì 20 ottobre 2016

Italia-Usa: vertice Orlando-Lynch su lotta alla criminalità
"Con Usa cooperazione migliore che con alcuni Paesi Ue"

stretta di mano tra l'Attorney General Loretta Lynch e il guardasigilli Andrea Orlando Roma, Scuola Ufficiali dei Carabinieri. Orlando e Lynch incontrano i vertici dell’Autorità giudiziaria e delle forze di Polizia italiane

È cominciato questa mattina, con l’incontro bilaterale tra il guardasigilli Andrea Orlando e l’Attorney General Loretta Lynch, organizzato presso la Sala Livatino del Ministero della Giustizia, il vertice Italia-Usa sulla cooperazione tra i due paesi in materia di lotta alla criminalità.

Al termine del colloquio, il programma prosegue con la visita a Villa Taverna, sede dell’Ambasciata Americana, per la conferenza dal titolo Whistleblowing: a tool to fight fraud and corruption. Ad aprire i lavori è l’intervento dell’Ambasciatore John R. Phillips, a cui seguono quello del Ministro Orlando su Le riforme giudiziarie in Italia: il ruolo della normativa su Whistleblowing e quello dell’Attorney General Lynch su Gli sforzi anticorruzione in materia civile e penale del Dipartimento di Giustizia.

Nel pomeriggio, alle ore 16, presso la Scuola Ufficiali dei Carabinieri, Via Aurelia 511, Orlando e Lynch incontrano i vertici dell’Autorità giudiziaria e delle forze di Polizia italiane, intervenendo al convegno sulla cooperazione tra Italia e Usa nella lotta contro la criminalità organizzata.

 

[MVC]