salta al contenuto

www.giustizia.it

giovedì 9 giugno 2016

Lussemburgo: cybercrime, odio online, procura europea
Orlando a riunione Consiglio GAI

Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando partecipa questa mattina alla 3743ma riunione del Consiglio dei Ministri della Giustizia dell'Unione Europea.

All'ordine del giorno dell'incontro figurano la lotta al cybercrime, il contrasto ai messaggi di propaganda e di incitamento all'odio in rete, l'accordo politico su una porzione del regolamento istitutivo della Procura Europea che, in particolare, riguarda il sistema informativo centrale, il bilancio, lo staff, la protezione dei dati e le procedure semplificate. Si farà anche il punto sulle direttive riguardanti la protezione degli interessi finanziari dell'Unione Europea e la revisione del sistema europeo di informazione sui casellari giudiziali.

Il Consiglio, con il convinto sostegno dell'Italia, adotterà inoltre due Regolamenti relativi ai regimi patrimoniali tra coniugi e agli effetti patrimoniali delle unioni registrate, frutto di una cooperazione rafforzata, avviata per iniziativa dei 18 Stati membri. 

Previsto, prima dell'inizio dei lavori del Consiglio, un incontro bilaterale tra il ministro Orlando e l'omologo greco Paraskèvopoulos, per rilanciare fra i due Paesi dialogo e collaborazione sui temi dell'agenda europea della giustizia.

Il guardasigilli ha già incontrato ieri sera, in merito al dossier sulla Procura Europea, il Commissario europeo per la Giustizia, la tutela dei consumatori e l'eguaglianza di genere, Vera Jourova, ed i ministri della Giustizia francese e lussemburghese, al fine di valutarne le prospettive politiche e concordare una strategia comune,