salta al contenuto

www.giustizia.it

martedì 26 maggio 2015

Giustizia civile, Orlando: -20% contenzioso, febbre sta calando
Conferenza stampa del guardasigilli al Ministero

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando

Roma. "E' la prima buona notizia che possiamo dare sulle riforme e sul civile in particolare; un dato che ci consente di dire che la febbre del sistema é scesa". Così oggi il ministro della Giustizia Andrea Orlando, durante la conferenza stampa tenutasi in Via Arenula, indetta per illustrare dati aggiornati sullo stato del contenzioso della giustizia civile con un particolare focus su separazioni e divorzi.

"Senza trionfalismi", Orlando ha parlato di "risultati assai confortanti": lo studio fatto sulla base di 15 tribunali ha evidenziato, infatti, un calo tendenziale medio del 20% nelle nuove cause civili iscritte a gennaio del 2015, rispetto all'anno precedente. Diminuiscono anche le iscrizioni di separazioni e divorzi davanti al giudice, mentre sono in aumento le registrazioni di accordi dinanzi agli ufficiali di stato civile presso i Comuni, che passano dai 78 dell'inizio dell'anno 2015 ai 413 dell'aprile scorso.

"E' un lavoro che comincia a dare frutti positivi" conclude Orlando "e se sarà così, davvero cominceremo ad uscire da una situazione assai critica della giustizia civile e ad avere tribunali che danno risposte in tempi ragionevoli".

 

[FEA]

Allegati