salta al contenuto

www.giustizia.it

mercoledì 1 aprile 2015

Senato approva legge anticorruzione
Orlando: passo importante, prova che il governo fa sul serio

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando

Si conclude a Palazzo Madama la prima fase dell’iter del disegno di legge di riforma dei delitti di corruzione: il testo è stato approvato dall’Aula del Senato con 165 voti favorevoli, 74 contrari e 13 astenuti. “E’ un passo importantissimo”, ha commentato il ministro della giustizia Andrea Orlando al termine del voto. 

“Sapevamo che c’erano posizioni diverse e articolate. C’è grande soddisfazione per un traguardo che non era affatto scontato” ha continuato il ministro “ma nessun trionfalismo", aggiunge, “perché la battaglia contro la corruzione deve andare avanti”.

L’unico rammarico di Orlando è “che il voto su un tema così importante non sia stato unanime”.

Il via libera del Senato al ddl anticorruzione, ha inoltre aggiunto il Guardasigilli " è la prova del fatto che molti di quelli che dicevano che noi facevamo finta si sbagliavano. Sapevamo di correre dei rischi ma abbiamo preferito correrli piuttosto che si dicesse che non abbiamo fatto abbastanza contro i fenomeni corruttivi. Era esigenza di tutti mettere un punto fermo. Va tolto l'alibi che mancano degli strumenti”.

Ora il provvedimento passa alla Camera: "Non saremo noi a dire che non ci debbano essere modifiche – ha concluso Orlando - ma l'auspicio è che ci sia un'approvazione la più rapida possibile", ha sottolineato il ministro. 

 

 

[MaB]