salta al contenuto

www.giustizia.it

giovedì 12 marzo 2015

Il tenace riformatore della giustizia italiana
La Faz dedica un ritratto al ministro Orlando

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando ritratto nell'articolo del Frankfurter Allgemeine Zeitung

“Le priorità del nostro governo? Il funzionamento complessivo della giustizia". In concomitanza con la visita a Francoforte, dove il guardasigilli ha oggi illustrato la riforma della giustizia civile a una folta platea di imprenditori tedeschi, il Frankfurter Allgemeine Zeitung dedica ampio ritratto all'"ostinato riformatore della giustizia" Andrea Orlando e alle riforme della giustizia avviate.

"Per anni ai ministri italiani della giustizia non è interessato molto il fatto che i lunghi processi civili ostacolassero gli investimenti” scrive Tobias Piller, corrispondente da Roma del quotidiano tedesco: “Le priorità su cui punta Andrea Orlando, invece, sono diverse”. Dice il guardasigilli: “Il punto per noi è il funzionamento complessivo di tutta la giustizia”. Le maggiori aspettative di Orlando, continua l'articolo  della Faz, riguardano la digitalizzazione del processo telematico che ridurrà, sempre di più, il numero dei procedimenti pendenti, come dimostrano i dati che dal 2014 presentano i segnali di un primo miglioramento.

 

[MaB]