salta al contenuto

www.giustizia.it

mercoledì 4 marzo 2015

Senato: approvato il disegno di legge sui reati ambientali
Orlando: una risposta alle molte ferite del Paese

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando interviene nell'Aula del Senato

L'Aula del Senato ha approvato il disegno di legge sui reati ambientali (S. 1345). Il provvedimento ha ottenuto 165 voti favorevoli, 49 contrari e 18 astenuti, dopo aver subito delle modifiche a Palazzo Madama, e torna quindi all'esame della Camera per la terza lettura. Favorevoli e  uniti sullo stesso fronte sono stati Pd, Sel, Ncd e M5S.

L'approvazione del disegno di legge è risultato dell'"l'interlocuzione fra le diverse componenti politiche, mi auguro ci sia la stessa interlocuzione, al di là della stretta maggioranza, anche in altre occasioni", ha detto il ministro della Giustizia ed ex ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando, dopo il voto. "Da ministro dell'Ambiente mi recai come mia prima uscita ufficiale nella Terra dei fuochi e mi assunsi come impegno quello di procedere verso una riforma complessiva della punibilità dei reati ambientali: mi pare che oggi si sia giunti a questo risultato. Questo è un ottimo provvedimento, una risposta concreta alle molte ferite che hanno colpito il nostro Paese in ambito ambientale'' ha aggiunto il Guardasigilli.

L'approvazione del disegno di legge sui reati ambientali "rappresenta anche la miglior risposta politica, anche se naturalmente non può incidere in quel processo, a una vicenda come quella di Eternit perché si ridefiniscono le fattispecie di reato, finalmente abbiamo un riferimento certo per quanto attiene il disastro ambientale", ha spiegato ancora Orlando.
 

 

[MaB]