salta al contenuto

www.giustizia.it

lunedì 5 maggio 2014

Settimana Nazionale della Letteratura in Carcere
Il ministro Orlando presenta l'iniziativa

Ministero della Giustizia. Conferenza stampa di presentazione della Settimana nazionale della letteratura in carcere. Da sinistra, Marco Ferrari, Marino Sinibaldi, Andrea Orlando, Francesco Piccolo e Romana Petri

Ministero della Giustizia. Dal 12 al 17 maggio 2014, sessanta scrittori famosi entreranno negli istituti penitenziari italiani per dialogare con i detenuti. È la Settimana Nazionale della Letteratura in Carcere, promossa dal ministro della Giustizia Andrea Orlando per dare visibilità e concretezza al rapporto tra carcere e cultura e alle tante esperienze che, in tempi e modi diversi, si svolgono negli istituti italiani.

Sessanta autori impegnati in una serie di incontri con i detenuti sull’importanza della lettura e della scrittura, durante i quali si parlerà delle loro opere, del loro modo di scrivere, di generi letterari e di capolavori della letteratura italiana e internazionale.

L’iniziativa viene illustrata oggi alle ore 14, presso la Sala Livatino, dal guardasigilli Andrea Orlando. Intervengono il capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Giovanni Tamburino, il coordinatore del progetto Marco Ferrari, gli scrittori Francesco Piccolo e Romana Petri e il direttore di Radio 3 Marino Sinibaldi.

 

[MB]