Legge Pinto: equa riparazione per processi lunghi

aggiornamento: 28 novembre 2023

In relazione ai provvedimenti di condanna emessi prima del 31 dicembre 2021 si utilizzano i moduli di dichiarazione qui disponibili

In relazione ai provvedimenti di condanna emessi dopo il 1 gennaio 2022 si utilizza la procedura online

 

 

La persona che ha subìto un danno patrimoniale o non patrimoniale a causa dell’eccessiva durata di un processo può chiedere un' equa riparazione.

Il ricorso va proposto nei confronti:

  • del Ministro della giustizia per i procedimenti ordinari
  • del Ministro della difesa per i procedimenti militari
  • del Ministro dell’economia e delle finanze in tutti gli altri casi.

La domanda di riparazione può essere proposta, a pena di decadenza, entro sei mesi dal momento in cui la decisione che conclude il processo è divenuta definitiva.

Per la presentazione del ricorso è necessaria l’assistenza di un avvocato.

 

INFORMAZIONI relative al pagamento delle condanne ai sensi della legge “Pinto”

Vademecum operativo

INFORMAZIONI per i commissari ad acta




Questa scheda ti ha soddisfatto?