salta al contenuto

Scheda pratica - Titoli professionali: riconoscimento titoli conseguiti in Paesi extra-comunitari

  • Dove si presenta la domanda e con quale mezzo?

    Le domande per il riconoscimento di titoli professionali conseguiti nell'ambito di Paesi comunitari o non comunitari, devono essere inviate a mezzo posta: Al Ministero della Giustizia - Dipartimento per gli Affari di Giustizia - Direzione Generale della Giustizia Civile, Ufficio III - Via Arenula 70/71 00186 Roma

    Le domande possono essere anche consegnate:

    1. all'Ufficio accettazione corrispondenza, in Via delle Zoccolette n. III - 00186 Roma,
      i cui orari sono:
      dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13,30 - dalle 14,00 alle 16,50
      il sabato: dalle 8,30 alle 12,50
    2. all’Ufficio riconoscimento titoli il lunedì ore 11,30-13, e il martedì ore 15-16
  • Come si ha notizia che la domanda è arrivata all’Ufficio competente?

    L’ufficio competente scrive alla parte interessata avvertendo:

    1. che la documentazione è completa e procede all’istruzione della pratica
    2. oppure che è necessaria una integrazione e/o un chiarimento
  • Che cosa succede se la domanda e/o la documentazione sono incomplete?

    L’ufficio scrive all’interessato e richiede le integrazioni e/o i chiarimenti necesssari

  • Ci sono dei termini di scadenza per la presentazione della domanda?

    NO

  • Come si conclude il procedimento e come viene informato l’interessato?

    Il procedimento si conclude con un decreto dirigenziale che viene pubblicato sul sito istituzionale www.giustizia.it e inviato in copia autenticata all’indirizzo indicato nella domanda

  • Come si possono avere informazioni?

    Telefonando al n. 06 68852314 il mercoledì dalle 9 alle 11

  • Che formalità si devono rispettare per i documenti?

    Le formalità che si devono rispettare per i documenti sono descritte nelle istruzioni per la compilazione della domanda. Le istruzioni sono in fondo al modulo di domanda

  • E' possibile ottenere la restituzione dei documenti originali presentati?

    SI.
    La restituzione va chiesta per iscritto all’Ufficio.
    Per semplificare la restituzione si consiglia di inviare subito copia di tutti i documenti originali allegati alla domanda iniziale. Questi documenti comunque sono restituiti al termine della procedura

  • Chi ha la competenza sulle eventuali misure compensative?

    Il Consiglio nazionale di categoria ha competenza sullo svolgimento delle misure compensative, nel caso in cui siano state stabilite nel decreto dirigenziale di riconoscimento.
    Il candidato dovrà presentare domanda al Consiglio nazionale di categoria, allegando la copia autentica del decreto inviata dal Ministero.

  • Cos’è una traduzione giurata e dove si può fare?

    La traduzione dei documenti in lingua straniera può essere fatta da chiunque, non necessariamente da un traduttore iscritto in specifici elenchi.

    La traduzione è “giurata” quando chi l’ha fatta presta giuramento sulla conformità della traduzione davanti ad un pubblico ufficiale nella cancelleria di un tribunale civile

  • Cos’è una legalizzazione della firma? Dove si chiede?

    La legalizzazione della firma apposta dall’autorità competente sul certificato di conseguimento di un titolo, ad esempio della firma del Rettore dell’università sul certificato di laurea, si ottiene presso le rappresentanze diplomatiche o consolari italiane nel Paese di provenienza del professionista non comunitario.

 

Hai trovato utile questa informazione?