Accesso e copia atti concorso magistrato ordinario

aggiornamento: 24 maggio 2024

Regole per i concorsi
a 500 posti indetto con d.m. 1 dicembre 2021 e 400 posti indetto con d.m. 18 ottobre 2022

 

Il candidato può chiedere la visione o l'estrazione di copia dei documenti amministrativi inerenti alla procedura concorsuale.
 

VISIONE

La visione degli atti è gratuita.

I riferimenti normativi per la visione sono contenuti nella circolare del Ministero della Giustizia dell’8 marzo 2006.

Il diritto di visione si esercita presso il Ministero, Ufficio Concorsi Magistrati, stanza 51 piano terra, nei giorni e negli orari di apertura al pubblico, come di seguito indicati:

martedì e giovedì dalle ore 11,00 alle ore 13,00.

L’istante, dopo aver inviato richiesta di visione via MAIL all’indirizzo sottoindicato, riceverà sempre via mail autorizzazione ad accedere direttamente al Ministero con l’indicazione del giorno e dell’orario

 mail: ufficioconcorsi.dgmagistrati.dog@giustizia.it .
 

COPIA

I riferimenti normativi per la richiesta di copia atti e per l’invio tramite scansione sono contenuti nel Decreto del Ministero della Giustizia 9 luglio 2021.

Per la richiesta di rilascio copia atti, il candidato dovrà collegarsi al sito www.giustizia.it, andare alla pagina Strumenti/Concorsi/ tipo di selezione: Magistrato ed accedere o alla scheda di sintesi del concorso a 500 posti indetto con d.m. 1 dicembre 2021 oppure a quella a 400 posti indetto con d.m.18 ottobre 2022, che riporta il link di accesso alla propria area riservata (home del candidato).

Dopo aver letto le istruzioni, il candidato accede alla propria area riservata con le credenziali SPID; dopo aver eseguito l’accesso, avrà modo, selezionando “Accesso atti e certificati di presenza” di richiedere la tipologia di atti di cui vuole ottenere copia.

In caso di problemi tecnici, inviare mail a:

supportotecnicoutenti.siticoncorsiesami@giustizia.it;

Per altre informazioni, inviare mail a ufficioconcorsi.dgmagistrati.dog@giustizia.it specificando gli estremi del concorso.

Una volta autorizzata l’istanza, il sistema notificherà al candidato una mail con invito ad accedere alla propria area riservata ove troverà l’importo dovuto e le modalità per procedere al pagamento tramite PagoPA, direttamente online oppure per mezzo della stampa di un modulo di pagamento.

Non è più previsto l’invio di marche da bollo.

L’avviso a mezzo mail è di cortesia; poiché, per vari fattori tecnici, la mail potrebbe non pervenire o finire nella casella spam, il candidato dovrà monitorare costantemente lo stato dell’istanza, accedendo alla propria area riservata.

Il sistema, verificato l’avvenuto versamento dell’importo dovuto, abiliterà il candidato allo scarico dei documenti richiesti dalla propria area riservata.

Non si accettano istanze volte ad ottenere copia di documenti inviate secondo modalità diverse da quelle indicate. Qualora inviate, le stesse saranno considerate irricevibili.


Per il concorso indetto con d.m. 18 ottobre 2022 le domande potranno essere inoltrate a partire dal 24 maggio 2024 alle ore 14.00 tramite applicativo online.

Per il concorso indetto con d.m. 1 dicembre 2021 le domande potranno essere inoltrate a partire dal 6 novembre 2023 tramite applicativo online.




Questa scheda ti ha soddisfatto?