FAQ su Ufficio per il processo

aggiornamento: 11 ottobre 2021

 

 

 

Cosa è previsto nel piano di reclutamento straordinario di capitale umano?

Per supportare le linee di progetto della giustizia e assicurare la piena operatività dell’“Ufficio per il processo” è prevista l’assunzione a tempo determinato di:

- n. 1.660 unità di personale amministrativo e tecnico - laureati;
- n. 50 unità di personale amministrativo e tecnico - diplomati specializzati;
- n. 3.000 unità di personale amministrativo e tecnico - diplomati non specializzati;
- n. 16.500 addetti all’Ufficio per il processo – laureati in scienze giuridiche ed economiche per gli Uffici di primo e secondo grado e per la Corte di Cassazione. Tali assunzioni avverranno in due cicli.

Le assunzioni indicate sono previste dal D.L. n. 80/2021, convertito con modificazioni dalla legge n. 113/2021.
Queste assunzioni a tempo determinato si aggiungono al programma assunzionale ordinario avviato nel 2018 e attualmente in corso di 16.645 unità di area I, II, III e dirigenti.

Qual è il cronoprogramma delle assunzioni degli Addetti all’Ufficio per il processo?

L’entrata in servizio presso gli Uffici del primo contingente di 8.171 addetti all’UPP, di cui al bando pubblicato in G.U. n. 62 del 6 agosto 2021 (scaduto il 23 settembre 2021), è prevista entro febbraio 2022.
Sulla base di quanto disposto dall’art. 15 del D.L. 80/2021, il suddetto personale permarrà nella sede di assegnazione per l'intera durata del contratto a tempo determinato (2 anni e 7 mesi) al fine di garantire il raggiungimento degli obiettivi e il rispetto delle tempistiche scandite dal PNRR, fatta salva la mobilità interna allo stesso distretto di prima assegnazione.