Seguici su

La struttura Ufficio Per il Processo

 

 

L’Ufficio per il processo corrisponde ad un progetto di miglioramento del servizio giustizia, che, prendendo spunto da prassi virtuose di revisione dei moduli organizzativi del lavoro del magistrato e delle cancellerie, consente di supportare i processi di innovazione negli uffici giudiziari.

È citato per la prima volta a livello generalizzato dall’art. 16-octies del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221 che prevede l’istituzione dell’Ufficio per il processo, presso le Corti di appello ed i Tribunali ordinari.
Il Ministero ha programmato interventi organizzativi e normativi, per fornire a Tribunali e Corti di appello, la cornice normativa, le prime risorse finanziarie e gli strumenti informatici per organizzare staff in grado di affiancare il giudice nelle attività.
Tra le misure contenute nel Piano Nazionale Ripresa e Resilienza, sono previsti interventi straordinariper l'Ufficio per il processo.


Le professionalità dell'UPP

Personale amministrativo: svolge i compiti individuati dal dirigente insieme al capo dell’ufficio 

Magistrati togati e giudici onorari: compiono tutti gli atti preparatori utili all’esercizio della funzione giurisdizionale 

Tirocinanti ex art. 73, comma 8-bis d.l. 69/2013: coadiuvano uno o più giudici, compiendo atti preparatori per l’esercizio della funzione giurisdizionale o hanno compiti di natura amministrativa

Addetti all’ufficio per il processo a partire da febbraio 2022.
 

I progetti dedicati all'UPP


Quadro normativo


Ultimo monitoraggio

 

aggiornamento: 25 ottobre 2021