Piante organiche magistrati - La rideterminazione delle piante organiche del personale di magistratura ai sensi della legge n. 145/2018 e 160/2019

 

Proposta di determinazione delle PIANTE ORGANICHE FLESSIBILI DISTRETTUALI
trasmessa al Consiglio Superiore della Magistratura il 30 ottobre 2020

 

Relazione tecnica sul progetto di determinazione delle piante organiche flessibili distrettuali del personale della magistratura in attuazione della legge 27 dicembre 2019, n.160.

 

SOMMARIO della relazione tecnica

  1. L’organizzazione come dinamismo e nuovi strumenti di flessibilità: la pianta distrettuale flessibile    
  2. La flessibilità degli organici di magistratura in Europa: uno strumento noto    
  3. L’importanza dell’analisi statistica ed organizzativa e la scarsa fortuna dei magistrati distrettuali    
  4. Nuove soluzioni ordinamentali nel segno della flessibilità: la pianta organica flessibile distrettuale    
  5. La determinazione del contingente    
  6. Gli indicatori utilizzati: descrizione e modalità di utilizzo    
  7. I singoli distretti: analisi distributiva e determinazione    
  8. Conclusioni  

 

TESTO INTEGRALE della relazione tecnica
 

ALLEGATI alla relazione tecnica

 

 

Proposta di rideterminazione delle PIANTE ORGANICHE DEL PERSONALE DI MAGISTRATURA DEGLI UFFICI GIUDIZIARI DI MERITO
trasmessa al Consiglio Superiore della Magistratura il 16 dicembre 2019

 

Pubblicazione del 15 settembre 2020


Seconda Relazione tecnica sul progetto di determinazione delle piante organiche del personale di magistratura di merito in attuazione dell’articolo 1 comma 379 della legge 30 dicembre 2018, n. 145.
Uffici giudiziari di primo grado e secondo grado, sorveglianza e minori

 

SOMMARIO della relazione tecnica

  1. Premessa. La proposta ministeriale e gli indicatori utilizzati
  2. La determinazione definitiva delle piante organiche di merito e la descrizione dei singoli distretti.
  3. Le nuove piante organiche della magistratura di merito: analisi sintetica dell’intervento di incremento complessivo di 422 unità.
  4. Conclusioni. Il miglioramento complessivo degli organici e il futuro della gestione delle risorse umane

 

TESTO INTEGRALE della relazione tecnica

 

ALLEGATI alla relazione tecnica

  • Schema di d.m. (divenuto d.m. 14 settembre 2020)
  • Tabella A - piante organiche dei magistrati Corte di cassazione e Tribunale superiore acque
  • Tabella B - piante organiche dei magistrati Corti d'appello e Procure generali
  • Tabella C - piante organiche dei magistrati Tribunali per i minorenni e Procure per i minorenni
  • Tabella D - piante organiche dei magistrati Tribunali e Uffici di sorveglianza
  • Tabella E - piante organiche dei magistrati Tribunali e Procure

 


Pubblicazione del 13 gennaio 2020
 

Relazione tecnica sul progetto di determinazione delle piante organiche del personale di magistratura di merito in attuazione dell’articolo 1 comma 379 della legge 30 dicembre 2018, n. 145.
Uffici giudiziari di primo grado e secondo grado, sorveglianza e minori



SOMMARIO della relazione tecnica

PARTE PRIMA

  1. Considerazioni introduttive
  2. I lavori preparatori
  3. Il quadro nazionale di riferimento
    3.1. Ambito civile
    3.2. Ambito penale
  4. Considerazioni generali sull’impianto dell’analisi

PARTE SECONDA

  1. La determinazione delle piante organiche del personale di magistratura di primo e secondo grado: metodologia di lavoro, peculiarità e scelte di analisi operate
    5.1 I principali indicatori utilizzati: descrizione tipologica e loro utilizzo
  2. La concreta determinazione nel territorio dei contingenti degli uffici requirenti e giudicanti di primo e secondo grado: analisi, elementi di riflessione e concreta determinazione per distretto
  3. Alcune riflessioni sull’intervento: le sedi distrettuali e la peculiarità degli uffici di secondo grado

PARTE TERZA

  1. Gli uffici minorili: la metodologia di analisi e gli indicatori
    8.1. Gli uffici minorili: la determinazione delle piante organiche e la ripartizione dei contingenti tra i diversi distretti
  2. La magistratura di sorveglianza: metodologia di analisi e indicatori
    9.1. La Sorveglianza: la determinazione delle piante organiche e la ripartizione dei contingenti tra i diversi distretti
  3. La Direzione nazionale antimafia: criteri e assegnazione

PARTE QUARTA

  1. Portata di alcuni indicatori e il risultato complessivo della determinazione dei contingenti
  2. Conclusioni. Segnali di miglioramento degli uffici giudiziari italiani e prognosi future

TESTO INTEGRALE della relazione tecnica

 

ALLEGATI alla relazione tecnica

allegato 1

  • Schema di d.m.
  • Tabella A - piante organiche dei magistrati Corte di cassazione e Tribunale superiore acque
  • Tabella B - piante organiche dei magistrati Corti d'appello e Procure generali
  • Tabella C - piante organiche dei magistrati Tribunali per i minorenni e Procure per i minorenni
  • Tabella D - piante organiche dei magistrati Tribunali e Uffici di sorveglianza
  • Tabella E - piante organiche dei magistrati Tribunali e Procure

allegato 2 - Tabella di sintesi degli aumenti previsti

allegato 3 - schede distrettuali

 

â–ºPiante organiche della magistratura degli uffici di legittimità

aggiornamento: 30 ottobre 2020