salta al contenuto

Censimenti giustizia e programma Strasburgo 2

aggiornamento: 5 ottobre 2015

►Aggiornamento del Progetto Strasburgo 2

 

 

 

aggiornamento: 12 agosto 2015

Aggiornamento del Censimento speciale della giustizia civile

 Relazione di Mario Barbuto, Capo del Dipartimento dell'organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi

formato pdf, 828 Kb

 

aggiornamento: 11 maggio 2015

 All'inizio del 2015, a seguito della diffusione dei dati contenuti nell’operazione trasparenza, voluta dal Capo dipartimento dell'organizzazione giudiziaria Mario Barbuto, un gruppo di esperti dell’«Osservatorio per il monitoraggio degli effetti sull’economia delle riforme della giustizia», presieduto da Paola Severino, ha condotto uno studio sulla performance dei tribunali italiani nel settore civile.

►Misurare la performance dei tribunali nel settore civile

formato pdf, 829 Kb

 

aggiornamento: 11 marzo 2015

Il 14 novembre 2014, la Direzione Generale di Statistica (DG-Stat), articolazione interna del Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria (DOG), ha pubblicato su questo sito del Ministero un documento denominato «Censimento speciale sulla giustizia civile», corredato da una relazione del Capo Dipartimento e del Direttore Generale DG-Stat.

L’Ufficio stampa nel comunicare la notizia ha sottolineato che l’operazione “trasparenza” realizzata dalla DG-Stat intende superare il tradizionale approccio al volume complessivo delle pendenze, realizzando un censimento di tipo selettivo con l’utilizzazione di 23 parametri di misurazione.
L’operazione è stata completata il 17 novembre 2014 con la pubblicazione degli elenchi che indicano le performance dei 139 Tribunali italiani (e di tutte le Corti d’appello) in base a parametri particolarmente significativi.
Il lavoro svolto sotto la direzione di Fabio Bartolomeo è stato apprezzato dal Presidente della Repubblica che, nel suo discorso del 22 dicembre 2014 al Plenum del CSM, nel riferire che le prassi virtuose di alcuni uffici sono emersi «dai dati statistici sulla giustizia civile di recente pubblicati dal Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria”, ha affermato che “l’analisi statistica selettiva del Ministero mi sembra importante perché consente di analizzare i sensibili divari di efficienza tra i diversi uffici giudiziari”.

►Documenti del Censimento speciale del settore civile

 

Il 14 gennaio 2015, il Ministro della Giustizia ha presentato in una conferenza stampa le linee essenziali di una iniziativa ministeriale denominata «Progetto Strasburgo 2» elaborato dal DOG e fondato sui risultati del citato censimento speciale, con particolare riguardo all’arretrato civile di anzianità ultratriennale, la cui persistenza (e aumento) determina seri pregiudizi economici per il profilo degli indennizzi ex lege Pinto (legge n. 89/2001), oggi attestati ad un debito dello Stato di oltre 400 milioni di euro.
Il Ministro ha menzionato tale iniziativa nel corso dell’incontro del 15 gennaio 2015 con il vice-Presidente della Commissione Europea Jyrki Katainen.

►Documenti del Programma Strasburgo 2

 

La Direzione generale Statistiche ha completato il «Censimento speciale sulla giustizia penale», anch’esso corredato dalle relazioni illustrative, di impostazione analoga al settore civile. In questo caso, oltre alle rilevazioni sui principali parametri di struttura e di performance dei Tribunali e delle Corti d’appello, viene pubblicata un'analisi dei principali indicatori relativi agli uffici di Procura.
Il completamento di questo secondo censimento consentirà al Dipartimento dell'organizzazione giudiziaria di avviare i lavori per formulare la «Proposta di revisione delle piante organiche», da trasmettere al Consiglio Superiore della Magistratura, che riguarda magistrati e personale amministrativo e che è attesa da tempo dai dirigenti degli uffici giudiziari e dalla classe forense a seguito del nuovo assetto geografico degli uffici.

►Documenti del Censimento speciale del settore penale