salta al contenuto

Riconoscimento dei titoli professionali

aggiornamento: 23 maggio 2016

Al ministero della giustizia compete il riconoscimento dei titoli professionali conseguiti all’estero per alcune professioni su cui esercita anche la vigilanza. I titoli possono essere stati conseguiti in ambito comunitario ed extra-comunitario da cittadini sia italiani, sia stranieri. Il decreto di riconoscimento del titolo consente di svolgere la relativa professione in Italia, ed è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dello Stato, nella parte generale, in modo che tutti possano averne conoscenza.   

Ai fini del riconoscimento dei titoli, le professioni di competenza del ministero sono:

  • agente di cambio
  • agrotecnico
  • assistente sociale / assistente sociale junior
  • attuario / attuario junior
  • avvocato
  • dottore commercialista ed esperto contabile
  • biologo / biologo junior
  • chimico / chimico junior
  • dottore agronomo e dottore forestale / agronomo e forestale / zoonomo / biotecnologo agrario
  • geologo / geologo junior
  • geometra e geometra laureato
  • giornalista
  • ingegnere civile ambientale / ingegnere civile ambientale junior
  • ingegnere industriale / ingegnere industriale junior
  • ingegnere dell'informazione / ingegnere dell'informazione junior
  • perito agrario e perito agrario laureato
  • perito industriale e perito industriale laureato
  • tecnologo alimentare

Il ministero della giustizia non esercita più la vigilanza sull'ordine degli psicologi in seguito all'entrata in vigore del decreto legge 31 dicembre 2007, n. 248 convertito con legge di conversione 28 febbraio 2008, n. 31. La competenza per il riconoscimento dei titoli di psicologo e di psicoterapeuta è del ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali, ai sensi dell'art. 24 sexies, comma 2, della legge 31/2008.