salta al contenuto

www.giustizia.it

aggiornamento: 14 giugno 2022

Modalità di accesso

Mappa  con indicazioni di accesso alla Biblioteca

La biblioteca è aperta agli studiosi del diritto e a quanti abbiano necessità di effettuare ricerche in ambito giuridico.

Hanno diritto alla tessera di iscrizione:

  • magistrati (anche in pensione)
  • docenti universitari (anche in pensione)
  • dipendenti pubblici (anche in pensione)
  • iscritti agli ordini professionali (tra i quali avvocati e praticanti)
  • dottorandi e titolari di assegni e contratti di ricerca
  • studenti laureandi nelle discipline giuridiche ed economiche.

Per particolari esigenze è facoltà del Direttore consentire l'accesso temporaneo alla biblioteca anche a persone non appartenenti alle categorie indicate.

 

L'accesso in biblioteca è riservato agli iscritti. Per effettuare una nuova iscrizione consulta la pagina dedicata.

All’ingresso l'utente esibisce documento di riconoscimento, ritira la chiave dell’armadietto, ove deposita gli oggetti personali.

Il numero della chiave corrisponde al numero della postazione assegnata; a fine giornata tutte le chiavi vengono igienizzate.

Non è consentito entrare con libri propri; è raccomandato indossare la mascherina per tutto il tempo di permanenza in biblioteca e igienizzare le mani ad ogni ingresso e ogniqualvolta si venga a contatto con oggetti di uso comune.

Per informazioni scrivere a iscrizioni.bcg@giustizia.it