salta al contenuto

www.giustizia.it

aggiornamento: 2 aprile 2021

Modalità di accesso

Mappa  con indicazioni di accesso alla Biblioteca

La biblioteca è aperta agli studiosi del diritto e a quanti abbiano necessità di effettuare ricerche in ambito giuridico.

Hanno diritto alla tessera di iscrizione:

  • magistrati (anche in pensione)
  • docenti universitari (anche in pensione)
  • dipendenti pubblici (anche in pensione)
  • iscritti agli ordini professionali (tra i quali avvocati e praticanti)
  • dottorandi e titolari di assegni e contratti di ricerca
  • studenti laureandi nelle discipline giuridiche ed economiche.

 

Per particolari esigenze è facoltà del Direttore consentire l'accesso temporaneo alla biblioteca anche a persone non appartenenti alle categorie indicate.

L'iscrizione si effettua da remoto su SebinaYOU.

Per le misure di sicurezza da COVID-19 l'accesso in biblioteca avviene solo previa prenotazione dal portale SebinaYOU con le proprie credenziali; al primo accesso inserire: come username il numero della tessera personale e come password la propria data di nascita (gg/mm/aaaa).

All’ingresso l'utente comunica il proprio nome e ritira la chiave dell’armadietto, ove deposita gli oggetti personali, inserendoli nella busta predisposta all’interno.

Il numero della chiave corrisponde al numero della postazione assegnata; a fine giornata tutte le chiavi vengono igienizzate.

Non è consentito entrare con libri propri; è necessario indossare la mascherina per tutto il tempo di permanenza in biblioteca e igienizzare le mani ad ogni ingresso e ogniqualvolta si venga a contatto con oggetti di uso comune.

Per informazioni scrivere a iscrizioni.bcg@giustizia.it