salta al contenuto

Decreto 13 dicembre 2017 - Individuazione graduatorie oggetto di scorrimento ai fini dell'assunzione di 200 unità di funzionario giudiziario, area funzionale III fascia economica F1, di cui all'art. 3-bis, comma 1, lett. b) del decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione del 20 ottobre 2016 così come modificato e integrato dal decreto del 21 aprile 2017

13 dicembre 2017


Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi
Direzione Generale del Personale e della Formazione

Il Direttore Generale

Visto il decreto-legge 31 agosto 2013, n. 101, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125, recante “Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni”;

Visto il decreto-legge 30 giugno 2016, n. 117, convertito, con modificazioni dalla legge 12 agosto 2016 n. 161, ed in specie i commi 2-bis e 2-ter e 2-quater;

Visto l’art. 1, comma 372, della legge 11 dicembre 2016, n. 232, recante “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019”;

Visto il decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione del 20 ottobre 2016, recante l’individuazione dei criteri e le priorità delle procedure di assunzione di un contingente massimo di 1.000 unità di personale amministrativo non dirigenziale, da inquadrare nei ruoli dell’amministrazione giudiziaria, mediante scorrimento di altre graduatorie in corso di validità o per concorso pubblico ai sensi dell’articolo 1, commi 2-bis e 2-ter, del decreto-legge 30 giugno 2016, n. 117, convertito, con modificazioni dalla legge 12 agosto 2016 n. 161, nonché recante la definizione dei criteri per lo svolgimento delle ulteriori procedure assunzionali previste dall’articolo 1, comma 2-quater, del medesimo decreto legge;

Visto il decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione del 21 aprile 2017, avente oggetto “Modifica del decreto 20 ottobre 2016, recante l’individuazione dei criteri e le priorità delle procedure di assunzione di personale amministrativo non dirigenziale, da inquadrare nei ruoli dell’Amministrazione giudiziaria”, contenente l’adozione di misure di coordinamento con i criteri e le modalità che regolano le procedure assunzionali di cui al citato decreto-legge 30 giugno 2016, n. 117, mediante l’integrazione dei medesimi criteri e modalità per l’assunzione di 1000 unità di personale amministrativo non dirigenziale autorizzate dall’art. 1, comma 372, della legge 11 dicembre 2016, n. 232;

Visto l’articolo 3-bis, comma 1, del suddetto decreto 20 ottobre 2016, così come modificato e integrato dal decreto del 21 aprile 2017, con il quale sono stati determinati i posti e la ripartizione del contingente di cui all’art. 1, comma 372, della legge 11 dicembre 2016, n. 232 destinati alle procedure di assunzione mediante scorrimento dalle graduatorie in corso di validità alla data di entrata in vigore della stessa legge n. 232 del 2016;

Visto l’articolo 4 del decreto 20 ottobre 2016, con il quale sono stati determinati i criteri per l’individuazione delle graduatorie oggetto di scorrimento, ed in specie il comma 2, che stabilisce che le graduatorie individuate rispettino la corrispondenza alle fasce economiche e ai profili di cui al citato articolo 3-bis del decreto inter-ministeriale 20 ottobre 2016, così come modificato, assicurando in particolare che i titoli richiesti nei rispettivi concorsi siano comparabili a quelli di accesso dei suddetti profili;

Visto ancora il citato art.4 del suddetto decreto e, in particolare, quanto stabilito al comma 1 che così dispone: “1. Le graduatorie oggetto di scorrimento sono individuate tra quelle in corso di validità per concorsi banditi dalle amministrazioni statali, dalle agenzie e dagli enti pubblici non economici nazionali, comprese quelle relative ai concorsi banditi tramite la commissione per l'attuazione del progetto Ripam, di cui al decreto interministeriale 25 luglio 1994 e successive integrazioni. In via sussidiaria, se le graduatorie di cui al periodo precedente non risultano idonee a coprire i posti destinati alle procedure di assunzione mediante scorrimento di cui all'art. 3, comma 1, lettera a), il Ministero può individuare anche graduatorie di concorsi banditi da regioni ed enti locali esclusivamente tramite la predetta commissione per l'attuazione del progetto Ripam.”;

Visto l’articolo 5 del decreto inter-ministeriale 20 ottobre 2016, con il quale sono state determinate modalità e le tempistiche dello scorrimento prevedendo, in particolare, che le procedure di assunzione autorizzate a norma dell’art. 1, comma 372, della legge 11 dicembre 2016, n. 232, sono disposte con uno o più provvedimenti del Direttore generale del personale e della formazione, con i quali è altresì determinato l’ordine di priorità di scorrimento sulla base dei criteri indicati dai precedenti articoli 3 e 4;

Ritenuto che nell’ambito dei contingenti di cui lettere a) b), c), d) ed e) previsti dall’articolo 3-bis, comma 1, così come modificato dal citato decreto inter-ministeriale 21 aprile 2017, vada avviata separatamente la copertura di 200 posti di Funzionario giudiziario, Area funzionale III, fascia retributiva F1;

Considerato che si rende necessario procedere alla individuazione delle corrispondenti graduatorie in corso di validità sulle quali effettuare lo scorrimento sulla base dei criteri indicati dagli articoli 3-bis e 4 del citato decreto inter-ministeriale 20 ottobre 2016, così come modificato e integrato dal decreto del 21 aprile 2017 ed avuto riguardo ai principi stabiliti dal comma 2 dell’articolo 4;

Rilevato che non vi sono graduatorie in corso di validità rispondenti ai predetti criteri e requisiti relative a concorsi banditi dal Ministero della giustizia;

Considerato che si è proceduto alla ricognizione di tutte le relative graduatorie in corso di validità presenti sul portale del Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, Dipartimento della funzione pubblica, ed alla relativa verifica dei requisiti indicati al comma 2, dell’articolo 4 del decreto inter-ministeriale 20 ottobre 2016;

Rilevato che l’individuazione delle graduatorie debba essere condotta secondo i principi espressi nel decreto ministeriale del 20 ottobre 2016, anche in relazione alla corrispondenza delle mansioni dei rispettivi ordinamenti professionali con quelle del profilo professionale di Funzionario giudiziario;

Ritenuto che vadano individuate graduatorie i cui bandi abbiano previsto materie similari a quelle previste per l’accesso al profilo di funzionario giudiziario;

Considerato che lo scorrimento delle graduatorie è finalizzato alla urgente e necessaria copertura delle sedi in relazione alle attuali gravi carenze organiche, secondo quanto previsto dall’articolo 1, commi 2-bis e 2-ter, del decreto-legge 30 giugno 2016, n. 117, convertito, con modificazioni dalla legge 12 agosto 2016 n. 161;

Ritenuto che modalità e tempi dello scorrimento tra le graduatorie delle amministrazioni che avranno prestato il prescritto consenso potranno essere concretamente determinati con successivo provvedimento, tenendo conto dei criteri di precedenza individuati dall’articolo 4 del decreto inter-ministeriale del 20 ottobre 2016 e dell’interesse dell’amministrazione ad assicurare l’urgente copertura degli organici, nonché le migliori competenze in relazione ai profili resi disponibili e alle sedi di cui si è individuata come urgente la copertura
 

DECRETA
 

(Articolo 1)

Ai fini della copertura dei 200 posti del profilo professionale di Funzionario giudiziario, Area funzionale III, fascia economica F1, di cui all’art. 3-bis, comma 1, lett. b) del decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione del 20 ottobre 2016, così come modificato e integrato dal decreto del 21 aprile 2017, le graduatorie in corso di validità individuate sulla base dei criteri indicati dagli articoli 3-bis e 4 del suddetto decreto ministeriale ed avuto riguardo ai principi stabiliti dal comma 2 dell’articolo 4, sono le seguenti:

  1. Concorso pubblico per esami a 179 unità di personale della III area, fascia retributiva F1, di cui 90 con profilo giuridico nei ruoli del Ministero dell’Economia e Finanze – Scuola Superiore dell’Economia e delle Finanze, pubblicato sulla G.U. 102 del 27-12-2013. Idonei non assunti utilizzabili: 42;
  2. Concorso pubblico per esami a 17 posti nell’area C posizione economica C1, profilo professionale di collaboratore amministrativo, nel ruolo centrale agricoltura del Ministero delle politiche agricole e forestali, pubblicato sulla G.U. n. 101 del 23.12.2005. Idonei non assunti utilizzabili: 11;
  3. Concorso pubblico per esami, a 7 posti di collaboratore amministrativo – area funzionale C - posizione economica C1 nel ruolo del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, pubblicato sulla G.U. n. 77 del 28.09.2007. Idonei non assunti utilizzabili: 2;
  4. Concorso pubblico per esami a 26 posti di categoria a parametro retributivo F1 di cui 18 con “specialista giuridico/legale/finanziario”, nei ruoli della Presidenza del Consiglio dei Ministri – segretariato generale, dipartimento per le politiche di gestione e di sviluppo delle risorse umane - pubblicato sulla G.U. n. 93 del 23.11.2010. Idonei non assunti utilizzabili: n. 41;
  5. Concorso pubblico per esami, a 31 posti di funzionario amministrativo, III area fascia retributiva F1, del ruolo del personale di segreteria della Giustizia Amministrativa pubblicato sulla G.U. 89 del 09-11-2010. Idonei non assunti utilizzabili: 15;
  6. Concorso pubblico per esami, su base circoscrizionale, a 111 posti per il profilo professionale n. 0106 di collaboratore di amministrazione del settore n. 0100 amministrativo, area funzionale C, posizione economica C1, nei ruoli del Ministero della Difesa, pubblicato sulla G.U. 59 del 27-7-2007. Idonei non assunti utilizzabili: 52;
  7. Concorso pubblico per esami a 6 posti di funzionari amministrativi, area funzionale terza F1, cod. AG7/M, RIPAM MIT Abruzzo pubblicato sulla G.U. 11.09.2012 n. 71. Idonei non assunti utilizzabili: 37;
  8. Concorso pubblico per esami a 296 posti nel profilo di ispettore di vigilanza, area funzionale C, posizione economica C1, dell’INPS, pubblicato sulla G.U. n. 50 del 26-06-2007. Idonei non assunti utilizzabili: 121;
  9. Concorso pubblico per esami per il conferimento di 21 posti a tempo indeterminato e pieno di collaboratore amministrativo, economico – finanziario - posizione economica F1 in prova nei ruoli dell’Agenzia Italiana del Farmaco pubblicato sulla G.U. 83 del 19-10-2010. Idonei non assunti utilizzabili: 18;
  10. Concorso pubblico per esami a 20 posti per l’accesso al profilo professionale di funzionario amministrativo/giuridico/legale e contabile, area C, posizione economica C1, del ruolo del personale del Ministero dell’Università e della Ricerca, pubblicato sulla G.U. n. 96 del 09.12.2008. Idonei non assunti utilizzabili: 8 limitatamente agli idonei in possesso di titoli comparabili a quelli di accesso ai profili dell’amministrazione giudiziaria;
  11. Concorso pubblico, per esami, su base circoscrizionale, a 230 posti, per l’accesso al profilo professionale di funzionario amministrativo/giuridico, legale e contabile, area C, posizione economica C1, del ruolo del personale del Ministero della pubblica istruzione, per gli uffici dell’Amministrazione centrale e periferica, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV Serie speciale – n. 95 del 30 novembre 2007. Idonei non assunti utilizzabili: n. 104 ; limitatamente agli idonei in possesso di titoli comparabili a quelli di accesso ai profili dell’amministrazione giudiziaria;
  12. Concorso pubblico per esami a per il conferimento di 30 unità di personale nel profilo professionale di funzionario amministrativo, III area F1 presso il Ministero dello Sviluppo Economico, pubblicato sulla G.U. n. 78 del 07.10.2008. Idonei non assunti utilizzabili: 52 – da scorrere limitatamente agli idonei in possesso di titoli comparabili a quelli di accesso ai profili dell’amministrazione giudiziaria;
  13. Concorso pubblico per esami a 404 posti per l’area c, posizione economica C1 profilo delle attività amministrative, dell’INAIL pubblicato sulla, G.U. N. 35 del 4-5-2007. Idonei non assunti utilizzabili: 111– da scorrere limitatamente agli idonei in possesso di titoli comparabili a quelli di accesso ai profili dell’amministrazione giudiziaria;
    Secondo quanto stabilito dall’articolo 4 comma 1 del decreto ministeriale del 20 ottobre 2016, in via sussidiaria, nel caso in cui le graduatorie di cui sopra non risulteranno idonee a coprire i posti previsti, si procederà allo scorrimento delle seguenti graduatorie:
  14. Concorso pubblico a n. 27 posti Istruttori direttivi amministrativi, profilo professionale D1, cod. AG7/A, RIPAM Abruzzo, pubblicato sulla G.U. N. 71 11-9- 2012. Idonei non assunti utilizzabili: 80 – da scorrere in via sussidiaria nel caso in cui le graduatorie di cui sopra non siano idonee a coprire i posti previsti;
  15. Concorso pubblico a n. 130 posti di funzionari amministrativi, categoria d, posizione economica D1, cod. AG8/P, RIPAM Puglia, pubblicato sulla G.U. N. 20 11-3-2014. Idonei non assunti utilizzabili: 208 – da scorrere limitatamente agli idonei in possesso di titoli comparabili a quelli di accesso ai profili dell’amministrazione giudiziaria;


(Articolo 2)

Le graduatorie di cui all’articolo 1, individuate dopo aver proceduto alla ricognizione di tutte quelle presenti nel portale del Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, Dipartimento della funzione pubblica, ed alla relativa verifica dei requisiti indicati all’articolo 4 del decreto inter-ministeriale 20 ottobre 2016, così come da ultimo modificato, risultano rispondenti ai criteri indicati nel medesimo decreto, in quanto:

  1. sono inerenti a concorsi banditi da amministrazioni statali, dalle agenzie e dagli enti pubblici non economici nazionali, comprese quelle relative ai concorsi banditi tramite la Commissione per l’attuazione del progetto Ripam, in conformità con l’ordine previsto dall’articolo 4 del decreto ministeriale sopra indicato;
  2. sono attinenti a profili professionali con requisiti di accesso coerenti e corrispondenti, anche sotto il profilo della fascia economica, a quelli dell’amministrazione giudiziaria;
  3. sono attinenti a profili professionali le cui Amministrazioni prevedano declaratorie di mansioni omologhe a quelle dell’Amministrazione giudiziaria;
  4. sono inerenti a concorsi nei quali il titolo di accesso assicuri la maggiore corrispondenza a quello previsto per i profili dell’Amministrazione giudiziaria resi disponibili;
  5. assicurano una sufficiente capienza di idonei per i contingenti necessari all’amministrazione così come determinati per singolo profilo.

Nelle graduatorie di cui all’art.1, identificate con le lettere dalla j) alla m), nonché con la lettera o), dovendo l’Amministrazione garantire il rispetto dell’art. 4, comma 2, del decreto inter-ministeriale 20 ottobre 2016, gli scorrimenti sono operati assicurando la selezione di idonei che siano in possesso di titoli comparabili a quelli di accesso ai profili dell’amministrazione giudiziaria, con particolare riferimento alle qualifiche afferenti al ruolo di Funzionario giudiziario.

(Articolo 3)

Alle amministrazioni interessate dal presente provvedimento, sarà inviata la richiesta di scorrimento delle graduatorie individuate, indicando anche il termine entro il quale rendere il relativo consenso.
Nell’ambito delle suddette graduatorie, all’esito della risposta ricevuta, saranno determinati i tempi e le modalità di utilizzazione, nonché le sedi rese disponibili per ogni graduatoria.
 

(Articolo 4)

Ai fini dello scorrimento per i posti e il profilo di cui all’articolo 3-bis comma 1 lettera b) del decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione del 20 ottobre 2016 e successive modificazioni, si provvede a rendere disponibili le sedi come indicate allo stato dall’ allegato A) al presente provvedimento.
Le sedi sono individuate in ragione delle prioritarie necessità organizzative dell’Amministrazione giudiziaria in relazione al profilo di Funzionario giudiziario anche tenuto conto della scopertura di organico del personale amministrativo non dirigenziale dell’Amministrazione giudiziaria, avuto riguardo alla scopertura dei distretti di Corte di Appello, a quella degli uffici nell’ambito del distretto nonché alle maggiori scoperture inerenti al profilo professionale di riferimento.
L’Amministrazione si riserva di rendere disponibili ulteriori sedi, in ragione di sopravvenute esigenze organizzative.
Il presente decreto sarà pubblicato nel sito ufficiale del Ministero della giustizia.

Roma,13 dicembre 2017

Il Direttore Generale
Barbara Fabbrini