salta al contenuto

Decreto 3 novembre 2017 - Rettifica e integrazione della graduatoria di merito e dei vincitori della procedura selettiva interna per il passaggio al profilo di Funzionario UNEP nell'ambito della riqualificazione del personale organizzazione giudiziaria art. 21-quater

3 novembre 2017

Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi
Direzione generale del personale e della formazione

Prot. n. 9586


Il Direttore generale

Visto l’Avviso in data 19 settembre 2017, vistato dall’Ufficio Centrale del Bilancio con il quale è stata indetta la procedura di selezione interna per la copertura di 622 posti dell’area terza F1, figura professionale del Funzionario UNEP, mediante passaggio dall’area seconda, figura professionale dell’Ufficiale giudiziario, in attuazione dell’articolo 21-quater del decreto-legge 27 giugno 2015 n. 83, convertito con modificazioni dalla legge 6 agosto 2015, n. 132;

Visto il PDG prot n. 6822 del 26 luglio 2017 con il quale è stata approvata la graduatoria generale di merito relativa a detta procedura selettiva;

Visto l’articolo 7, del bando di concorso che stabilisce tra l’altro che “la Commissione esaminatrice valuta i requisiti di ammissione e le cause di esclusione dei candidati, stabilisce i test della prova selettiva, sovraintende le successive operazioni di svolgimento della prova selettiva, sovrintende alla valutazione informatizzata delle prove, valuta i titoli dei candidati attribuendo i relativi punteggi e redige la graduatoria finale”;

Viste le istanze di verifica dei punteggi attribuiti nell’ambito di detta graduatoria, pervenute all’amministrazione e trasmesse alla Commissione esaminatrice, nominata con P.D.G. 14 ottobre 2016, prevista dagli artt. 7 e 8 dell’avviso n. 2 del 19 settembre 2016, concernente la procedura selettiva a funzionario UNEP – area III F1 –al fine di procedere ad una loro valutazione;

Visti i verbali dell’11, del 18, del 25 settembre 2017 e 24 ottobre 2017 con i quali la citata Commissione esaminatrice, ha valutato dette istanze verificando e rettificando in alcuni casi la valutazione dei punteggi inerenti i titoli, l’anzianità di servizio, nonché il punteggio conseguito in relazione alla prova di esame;

Visto l’articolo 9.4 del bando che, a tutela del bilinguismo, prevede la riserva fino a 15 posti dei 622 indicati nel bando per il personale in servizio negli uffici della Provincia Autonoma di Bolzano;

Attesa la necessità di procedere alla rettifica della graduatoria approvata con PDG 26/07/2017 nella parte relativa ai punteggi vagliati e modificati dalla Commissione esaminatrice;

 

Decreta

Articolo 1

Per i motivi esposti in premessa ed in accoglimento delle valutazioni operate dalla Commissione esaminatrice, la graduatoria approvata con PDG 26 luglio 2017 è rettificata e integrata in relazione ai punteggi come di seguito indicato:

  1. Rettifiche dei punteggi in relazione ai titoli:
    1. Nista Rosa, nata a Castelvetere in Val Fortore il 10/09/1968, è attribuito il punteggio di ulteriori punti 3 in relazione al riquadro b2, pertanto la predetta è inserita al 55° posto in graduatoria anziché al 106° posto, dopo il candidato Galati Donato e prima del candidato Scatigna Domenico;
    2. Scatigna Domenico, nato a Milano il 22/06/1969, è attribuito il punteggio di ulteriori punti 3 in relazione al riquadro b2 pertanto il predetto è inserito al 56° posto in graduatoria anziché al 107° posto, dopo il candidato Nista Rosa e prima del candidato Mascioli Andrea;


Articolo 2

Preso atto, così come valutato anche dalla Commissione, che in relazione al candidato Savazzi Giovanni (nato a Strongoli il 17/09/1961) nelle more della procedura di riqualificazione, omissis, si dispone di procedere all’annullamento della sottrazione di punteggio di 0,5 omissis. Il predetto candidato è, pertanto, inserito al 572° posto in graduatoria anziché al 578° posto, dopo il candidato Cacciola Antonino e prima del candidato Signoretta Maurizio;


Articolo 3

Al candidato Tucci Raffaele (nato a Sant’Arcangelo Trimonte il 15/09/1954), appartenente ai ruoli locali della Provincia autonoma di Bolzano, è riconosciuto il diritto di riserva previsto dall’articolo 9.4 del bando. A seguito di tale inclusione nei posti resi disponibili al personale dell’Amministrazione Giudiziaria attualmente in servizio negli Uffici della Provincia autonoma di Bolzano, prevista dal citato bando, il candidato Della Monica Andrea, inserito nel posto 621, diviene il primo dei candidati idonei non vincitori.

Roma, 3 novembre 2017

Il Direttore generale
Barbara Fabbrini