Decreto 20 settembre 2023 - Nomina vincitori per scorrimento graduatoria concorso interno per titoli e corso di formazione a 583 (elevati a 817) Vice sovrintendenti del Corpo di Polizia penitenziaria ruolo maschile e femminile

20 settembre 2023


Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria
Il Direttore generale del personale

 

VISTA la legge 15 dicembre 1990, n. 395;

VISTO il decreto legislativo 30 ottobre 1992, n. 443 e successive modifiche ed integrazioni;

VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 15 febbraio 1999, n. 82 recante “Regolamento di servizio del Corpo di polizia penitenziaria”;

VISTO il decreto legislativo 21 maggio 2000, n. 146 e successive modifiche ed integrazioni;

VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modifiche ed integrazioni;

VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3;

VISTO l’articolo 44, comma 8, lettera a-bis) del decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 95, e successive modificazioni e integrazioni, che prevede, che, alla copertura dei posti per l’accesso alla qualifica di vice sovrintendente del ruolo dei sovrintendenti, disponibili al 31 dicembre di ciascun anno, dal 2018 al 2022, si provvede: 1) per il settanta per cento, mediante selezione effettuata con scrutinio per merito comparativo ai sensi dell’articolo 16, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 30 ottobre 1992, n. 443, e superamento di un successivo corso di formazione svolto con le modalità di cui al comma 2; 2) per il restante trenta per cento, mediante concorso per titoli, riservato al personale del ruolo degli agenti e assistenti che abbia compiuto almeno quattro anni di effettivo servizio attraverso il ricorso a modalità e procedure semplificate analoghe a quelle previste dalla precedente lettera a), e superamento di un successivo corso di formazione professionale svolto con le modalità di cui all'articolo 16, comma 2, del decreto legislativo 30 ottobre 1992, n. 443;

VISTO il decreto del Capo del Dipartimento 20 aprile 2021, registrato alla Corte dei Conti il 18 maggio 2021, con il quale si è proceduto alla disciplina complessiva delle modalità e delle procedure semplificate del concorso interno per l’accesso alla qualifica di vice sovrintendente del ruolo dei sovrintendenti;

VISTO il P.D.G. 17 giugno 2021, pubblicato sul sito istituzionale www.giustizia.it in data 21 giugno, con il quale è indetto il concorso interno per titoli a complessivi n. 583 posti (n. 515 uomini; n. 68 donne) relativi alle vacanze disponibili nel periodo compreso tra il 31 dicembre 2018 ed il 31 dicembre 2020, per la nomina alla qualifica di vice sovrintendente del ruolo maschile e femminile dei sovrintendenti del Corpo di polizia penitenziaria, ai sensi dell’art. 44, comma 8, lett. a-bis) n. 2 del decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 95;

VISTI i PP.DD.GG. 12 ottobre 2021, 22 ottobre 2021 e 2 dicembre 2021, con i quali si è proceduto alla nomina della Commissione esaminatrice e delle Sottocommissioni, ai sensi dell’art. 5 del bando di concorso;

VISTO il P.D.G. 13 luglio 2022 e il P.D.G. 28 ottobre 2022 con il quale sono state approvate le graduatorie definitive del concorso sopra indicato, pubblicato sul sito istituzionale del Ministero della Giustizia www.giustizia.it il 14 luglio 2022;

VISTO il P.D.G. 10 gennaio 2023 con il quale sono stati dichiarati i vincitori del concorso interno a n. 583 posti (elevati a n. 817) per la nomina alla qualifica di vice sovrintendente del ruolo maschile e femminile dei sovrintendenti del Corpo di polizia penitenziaria;

VISTI i PP.DD.GG. 26 gennaio 2023, 17 febbraio 2023, 13 aprile 2023 e 14 luglio 2023 con i quali, attesa la necessità di completare la dotazione organica prevista mediante scorrimento delle graduatorie in considerazione delle rinunce pervenute all’esito delle procedure di scelta delle sedi di assegnazioni svoltesi in videoconferenza, sono stati nominati altri vincitori del concorso interno per titoli a n. 583 posti (n. 515 uomini; n. 68 donne) elevati a n. 817 (n. 710 uomini; 107 donne) per l’accesso alla qualifica di vice sovrintendente del Corpo di polizia penitenziaria.

VISTA la procedura di scelta della sede di assegnazione, svoltasi in videoconferenza in data 15 giugno 2023;

ATTESA la necessità di completare la dotazione organica prevista mediante scorrimento delle graduatorie in considerazione delle rinunce pervenute all’esito della procedura suddetta;

DECRETA

Articolo 1

  1. Sono dichiarati vincitori del concorso interno per titoli a complessivi n. 583 posti (n. 515 uomini; n. 68 donne) relativi alle vacanze disponibili nel periodo compreso tra il 31 dicembre 2018 ed il 31 dicembre 2020, per la nomina alla qualifica di vice sovrintendente del ruolo maschile e femminile dei sovrintendenti del Corpo di polizia penitenziaria, come di seguito indicato.
  1. Per i posti disponibili al 31 dicembre 2019, di cui all’art. 1, comma 2 del PDG 17 giugno 2021, con decorrenza 1 gennaio 2020:
  1. Concorso a n. 318 posti del ruolo maschile (elevati a n. 397)

 

OMISSIS

 

  1. Concorso a n. 56 posti del ruolo femminile (elevati a n. 87)

 

OMISSIS

 

  1. Per i posti disponibili al 31 dicembre 2020, di cui all’art. 1, comma 2 del PDG 17 giugno 2021, con decorrenza 1 gennaio 2021:
  1. Concorso a n. 44 posti del ruolo maschile
     

OMISSIS

 

  1. Concorso a n. 4 posti del ruolo femminile

 

OMISSIS

 

Articolo 2

  1. I vincitori del concorso saranno chiamati a frequentare il corso di formazione tecnico-professionale, secondo l’organizzazione disposta dalla competente Direzione Generale della Formazione.
  2. L’ammissione al corso di formazione è comunque subordinata alla permanenza in servizio dei candidati inseriti in graduatoria. I candidati cessati dal servizio all’atto del corso di formazione, nonché i candidati rinunciatari o che non si presentino, senza giustificato motivo, nella sede e nel termine loro assegnato per la frequenza del citato corso, saranno sostituiti dai candidati utilmente classificati nella relativa graduatoria nel rispetto della posizione assunta da ciascuno.

Articolo 3

  1. Per il personale che supera il corso di formazione la nomina alla qualifica di vice sovrintendente è conferita con decorrenza giuridica differenziata corrispondente al primo gennaio dell’anno successivo a quello dell’annualità in relazione alla quale si riferiscono i posti messi a concorso cui ciascun candidato risulta vincitore e decorrenza economica identica per tutte le annualità, corrispondente al giorno successivo alla data di conclusione del primo corso di formazione.

Roma, 20 settembre 2023

Il Direttore generale
Massimo Parisi