Decreto 25 maggio 2021 - Prove preselettive concorso pubblico, per esami, per l’accesso alla carriera dirigenziale penitenziaria per complessivi 18 posti di dirigente, a tempo indeterminato, del ruolo di esecuzione penale esterna di livello dirigenziale non generale - Dipartimento giustizia minorile e di comunità

25 maggio 2021


DIPARTIMENTO PER LA GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITÀ
Il Direttore Generale del Personale, delle Risorse  e per l’Attuazione dei provvedimenti del giudice minorile

m_dg.DGMC.21/05/2021.0000962.ID

Il Direttore Generale

VISTO il P.D.G. 28 agosto 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – IV serie speciale – n. 74 del 22 settembre 2020, con il quale è stato indetto il concorso pubblico per esami per l’accesso alla carriera dirigenziale penitenziaria per complessivi 18 posti di dirigente, a tempo indeterminato, del ruolo di esecuzione penale esterna di livello dirigenziale non generale;

VISTO il P.D.G. 08 aprile 2021, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – IV serie speciale – n. 29 del 13 aprile 2021, inerente la rideterminazione delle modalità di svolgimento del concorso pubblico, per esami, per l’accesso alla carriera dirigenziale penitenziaria per complessivi 18 posti di dirigente, a tempo indeterminato, del ruolo di esecuzione penale esterna di livello dirigenziale non generale;

VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, concernente: “Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche” e successive integrazioni e modificazioni;

VISTA la legge 19 giugno 2019, n. 56 recante «Interventi per la concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni e la prevenzione dell'assenteismo»;

VISTO il decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77;

VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 2 marzo 2021, recante ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n. 35, recante «Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19», del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74, recante «Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19», del decreto-legge 23 febbraio 2021, n. 15, recante «Ulteriori disposizioni urgenti in materia di spostamenti sul territorio nazionale per il contenimento dell'emergenza epidemiologica da COVID-19» e del decreto-legge 22 aprile 2021, n.52, recante «Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell'epidemia da COVID-19»;

VISTO, in particolare, l'art. 24 comma 2 del citato decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 2 marzo 2021, che ha previsto che per le procedure concorsuali del personale dell'Esecuzione penale, minorile ed esterna, si applicano le disposizioni previste dall'art. 259 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77;

VISTO il D.M. 06 luglio 2020, registrato alla Corte dei Conti in data 16 luglio 2020 e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – Serie generale – n.179 del 17 luglio 2020, relativo a “Prescrizioni tecniche per lo svolgimento delle procedure concorsuali per l'accesso ai ruoli e alle qualifiche delle Forze armate, delle Forze di polizia, del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, volte a prevenire possibili fenomeni di diffusione del contagio da Covid-19” e il relativo “allegato A” che ne costituisce parte integrante;

VISTO l'art. 10, comma 10, decreto-legge 1° aprile 2021 n. 44 recante «Misure urgenti per il contenimento dell'epidemia da Covid-19, in materia di vaccinazioni anti Sars-Cov-2, di giustizia e di concorsi pubblici» che, nel modificare l'art. 259 del decreto-legge 19 maggio 2020 n. 34, estende la disciplina derogatoria ivi prevista anche alle procedure concorsuali indette o da indirsi per l'accesso ai ruoli ed alle qualifiche del personale dell'Esecuzione penale, minorile ed esterna;

VISTO quanto stabilito dall’articolo 10 del P. D. G. 08 aprile 2021, in merito alla pubblicazione, sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia, della data e della sede per l’espletamento della prova preselettiva;

CONSIDERATO che le domande pervenute risultano essere superiori a mille (1.000);

VISTO il verbale n. 5 della Commissione esaminatrice che, in data 05 maggio 2021, ha provveduto all’estrazione della lettera dell’alfabeto, per poter suddividere in gruppi i candidati e determinare, secondo un rigoroso ordine consecutivo, lo scaglionamento dei medesimi;

DECRETA

  1. Le prove preselettive del concorso pubblico, per esami, per l’accesso alla carriera dirigenziale penitenziaria per complessivi 18 posti di dirigente, a tempo indeterminato, del ruolo di esecuzione penale esterna di livello dirigenziale non generale indetto con P.D.G. del 28 agosto 2020 e pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana – IV Serie speciale – n. 74 del 22 settembre 2020, rideterminato con P.D.G. del 08 aprile 2021 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV Serie speciale – n.29 del 13 aprile 2021, avranno luogo presso “ERGIFE Palace Hotel”, Via Aurelia 619, Roma, nelle date e secondo le modalità di seguito indicate.
  2. Le prove si svolgeranno con modalità cartacea con correttore ottico.
  3. La prova preselettiva consisterà in complessive 70 domande, a risposta multipla, vertenti sulla materia di cui al comma 1 dell’articolo 9 del P.D.G. 08 aprile 2021 e avrà la durata di 105 minuti.
  4. Il testo di ciascuna domanda è corredato da 3 risposte predefinite tra le quali il candidato dovrà scegliere quella ritenuta corretta.
  5. I 70 quesiti che concorreranno a formare i questionari che saranno oggetto di ciascuna sessione d’esame saranno ricavati dalla banca dati che sarà pubblicata a decorrere dal 21 giugno 2021 al 03 luglio 2021 nella scheda di sintesi del concorso presente sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia www.giustizia.it. Le relative risposte esatte saranno pubblicate dal 30 giugno 2021 al 03 luglio 2021. L’elaborato contenente i 70 quesiti sopra indicati sarà differenziato, per ogni candidato, secondo un algoritmo di scelta casuale delle domande tra tutte quelle disponibili nella predetta banca dati.
  6. Per ogni risposta esatta sarà assegnato 1 punto; per ogni risposta errata saranno sottratti 0,35 punti; per ogni risposta non data saranno sottratti 0,15 punti.
  7. Saranno ammessi alle prove scritte i candidati che alla prova preselettiva risulteranno classificati, in base al punteggio, tra i primi 300, nonché i candidati che abbiano riportato lo stesso punteggio del candidato classificato all’ultimo posto utile.
  8. Il punteggio conseguito nella prova preselettiva non concorre ai fini della determinazione della votazione complessiva finale.
  9. Ciascun candidato al quale non è stata comunicata l’esclusione dal concorso, dovrà presentarsi presso la suddetta sede per sostenere la citata prova d’esame secondo il sottoindicato calendario, attenendosi alle seguenti raccomandazioni:
    1. presentarsi tassativamente nel giorno e nell’ora indicati muniti di idoneo documento di riconoscimento in corso di validità e mascherina protettiva (D.P.I.);
    2. presentarsi muniti di copia della domanda di partecipazione e della ricevuta di avvenuta acquisizione informatica della stessa, così come previsto dall’articolo 10, comma 3, del P.D.G. 08 aprile 2021;
    3. presentarsi muniti della ricevuta di versamento della quota di partecipazione di euro 10,00 (dieci/00 euro);
    4. presentarsi muniti dell’esito negativo del test antigenico rapido o del test molecolare oro-rinofaringeo per la ricerca di SarsCoV2, effettuato presso una struttura pubblica o accreditata in momento non antecedente a 72 ore rispetto alla data di svolgimento della prova. In alternativa, coloro che hanno completato il ciclo vaccinale, dovranno esibire il certificato di avvenuta vaccinazione;
    5. consegnare, al punto di identificazione, il modulo di autocertificazione di cui all’allegato 1) dell’allegato A del D.M. 6 luglio 2020, debitamente compilato e aggiornato alla data di convocazione;
    6. presentarsi, senza la presenza di eventuali accompagnatori (salvo situazioni eccezionali, da documentare) e, per esigenze organizzative della struttura, recare al seguito, solo se indispensabile, bagaglio leggero;
    7. non presentarsi se affetti da uno o più dei seguenti sintomi:
      1. temperatura superiore a 37,5°C e brividi;
      2. tosse di recente comparsa;
      3. difficoltà respiratoria;
      4. perdita improvvisa dell’olfatto (anosmia) o diminuzione dell’olfatto (iposmia), perdita del gusto (ageusia) o alterazione del gusto (disgeusia);
      5. mal di gola;
    8. non presentarsi se sottoposti alla misura della quarantena o isolamento domiciliare fiduciario e/o al divieto di allontanamento dalla propria dimora/abitazione come misura di prevenzione della diffusione del contagio da COVID – 19;
    9. rispettare la distanza di sicurezza codificata e indossare in maniera corretta i dispositivi di protezione (copertura delle vie aeree, naso e bocca), obbligatoriamente dal momento dell’accesso nella sede concorsuale sino all’uscita;

Qualora una o più delle sopra indicate condizioni non dovesse essere soddisfatta sarà inibito l’ingresso nella sede di esame.

  1. al momento dell’ingresso nella struttura sarà rilevata la temperatura e, in caso di valore superiore ai 37,5 °C o altra sintomatologia riconducibile al Covid-19, la S.V. sarà posta a disposizione del personale sanitario per le indicazioni del caso.

Data e ora di inizio delle prove per gruppi di candidati in ordine alfabetico

DATA

ORARIO

DA

A

SESSIONE N.

05/07/2021

10:00

UBALDI

BANDINI

1

05/07/2021

16:30

BANNO'

CARILLO

2

06/07/2021

10:00

CARINO

D'ALTERIO

3

06/07/2021

16:30

DALU

FANFANI

4

07/07/2021

10:00

FANIA

GRIMALDI

5

07/07/2021

16:30

GRIMANDI

MANES

6

08/07/2021

10:00

MANETTI

NICOLAIS

7

08/07/2021

16:30

NICOLETTI

PORTO

8

09/07/2021

10:00

PORTOGHESE

SCAFIDI

9

09/07/2021

16:30

SCALA

TUVERI

10

  1. Al fine di agevolare le operazioni di identificazione e di ingresso e consentire l’inizio della prova nell’orario previsto, i candidati dovranno presentarsi presso la sede di esame almeno 120 minuti prima dell’orario stabilito.
  2. Come espressamente stabilito dall’art. 10 comma 03 del P.D.G. 08 aprile 2021, i candidati sono tenuti a presentarsi, il giorno della prova, con la domanda e la relativa ricevuta di invio, completa del numero identificativo. Detta documentazione potrà essere scaricata accedendo, con le proprie credenziali, al sistema di inoltro della domanda di partecipazione al concorso. Si rammenta che il codice utente è sempre il codice fiscale dell’interessato. Nel caso in cui dovessero riscontrarsi difficoltà nell’accesso alla piattaforma o nell’ipotesi in cui la procedura dovesse restituire il messaggio “username o password errati”, i candidati potranno attivare la procedura di recupero delle credenziali.
  3. Tutti i candidati non preventivamente esclusi dal concorso si intendono, comunque, ammessi con riserva dell’accertamento del possesso dei requisiti richiesti dal bando del concorso.
  4. La ripartizione dei candidati in ciascun turno è avvenuta secondo l’ordine consecutivo delle lettere dell’alfabeto a seguito dell’estrazione della lettera U da parte della Commissione, senza tener conto dell’apostrofo e degli eventuali spazi all’interno di cognomi e nomi (ad esempio: D’AGOSTINO = DAGOSTINO, DE SIMONE = DESIMONE).
  5. Nessun candidato potrà essere ammesso alla prova d’esame in un giorno e orario diverso da quello ad esso assegnato in relazione alla propria posizione alfabetica.
  6. I soggetti aventi un’invalidità uguale o superiore all’80% sono esonerati dallo svolgimento della prova preselettiva e sono ammessi direttamente alle prove scritte, ai sensi dell’articolo 20 delle legge 5 febbraio 1992, n. 104, come integrata dal decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114. Gli stessi dovranno inviare la documentazione attestante la percentuale di invalidità, pari o superiore all’80%, all’indirizzo prot.dgmc@giustiziacert.it entro e non oltre il 03 giugno 2021;
  7. Al fine di consentire all’Amministrazione di individuare e predisporre i mezzi e gli strumenti atti a garantire una regolare partecipazione al concorso, i candidati che hanno richiesto un ausilio o tempi aggiuntivi per l’espletamento della prova, in relazione al proprio handicap, devono confermare la propria partecipazione alla prova preselettiva inviando una mail all’indirizzo prot.dgmc@giustiziacert.it, indicando i propri dati anagrafici, il concorso di riferimento e, qualora non avessero già provveduto, allegando la relativa documentazione sanitaria entro e non oltre il 05 giugno 2021;
  8. Nella sede di esame, durante lo svolgimento della prova, verranno osservati gli adempimenti previsti dall’articolo 13 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 e successive modificazioni.
  9. In particolare, i candidati non possono portare carta da scrivere, appunti, manoscritti, libri o pubblicazioni di qualunque specie nonché apparecchi telefonici e/o ricetrasmittenti. I materiali non consentiti saranno depositati in buste trasparenti, sigillate e lasciate nella piena disponibilità dei candidati.
  10. I candidati che non si presenteranno nel luogo, nel giorno e nell’ora stabiliti per sostenere la prova d’esame saranno ritenuti rinunciatari e automaticamente esclusi dal concorso.
  11. I risultati della prova d’esame saranno pubblicati a decorrere dal 27 luglio 2021 nella scheda di sintesi del concorso sul sito internet del Ministero della Giustizia www.giustizia.it.
  12. Si comunicano, altresì, le seguenti indicazioni per raggiungere “ERGIFE Palace Hotel”, Via Aurelia 619, Roma:
    • in metro: linea A, direzione Battistini, fermata Cornelia;
    • in autobus: bus 246 oppure bus 246/P, fermata Aurelia/Da Rosate.

Il presente decreto ha valore di notifica a tutti gli effetti.

Roma, 25 maggio 2021.

Il Direttore Generale
Giuseppe Cacciapuoti