salta al contenuto

Decreto 24 settembre 2019 - Rettifica della graduatoria del concorso interno 19 novembre 2018 per 80 posti a vice commissario polizia penitenziaria

24 settembre 2019

Ministero della Giustizia
Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria

Il Direttore Generale del Personale e delle Risorse

VISTA la legge 15 dicembre 1990, n. 395;

VISTO il decreto legislativo 30 ottobre 1992, n. 443 e successive modifiche ed integrazioni;

VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 15 febbraio 1999, n. 82 recante “Regolamento di servizio del Corpo di polizia penitenziaria”;

VISTO il decreto legislativo 21 maggio 2000, n. 146 e successive modifiche ed integrazioni;

VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modifiche ed integrazioni;

VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3;

VISTO l’articolo 44, comma 14, del decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 95, come per ultimo modificato dall’art. 17, comma 1, lett. b) del decreto legislativo 5 ottobre 2018, n.  126, che prevede, nella fase di prima attuazione, in via transitoria, l’istituzione del ruolo ad esaurimento del Corpo di polizia penitenziaria stabilendo che l’accesso alla qualifica iniziale di tale ruolo avviene, per una sola volta, per n. 80 posti, mediante concorso interno per titoli riservato al personale del Corpo di polizia penitenziaria del ruolo degli ispettori con qualifica non inferiore ad ispettore capo, in possesso di determinati requisiti e riservando il venti per cento dei posti ai sostituti commissari;

VISTO il decreto del Capo del Dipartimento 23 luglio 2018 con il quale si è proceduto alla disciplina dell’accesso alla qualifica iniziale del ruolo ad esaurimento del Corpo di polizia penitenziaria a norma dell’art. 44, comma 14, del citato decreto legislativo 29 maggio 2017, n.  95;

VISTO il P.D.G. 19 novembre 2018, pubblicato sul sito istituzionale del Ministero della Giustizia www.giustizia.it il 21 novembre 2018, con il quale è stato indetto il concorso interno, per titoli, a n. 80 posti per la nomina alla qualifica di vice commissario del ruolo ad esaurimento del Corpo di polizia penitenziaria, di cui il venti per cento, pari a n. 16 posti, riservato al personale in possesso della qualifica di sostituto commissario;

VISTO il P.D.G. 12 marzo 2019, con il quale si è proceduto alla nomina della Commissione esaminatrice, ai sensi dell’art. 6 del bando di concorso;

VISTO il P.D.G. 20 giugno 2019, con il quale sono state approvate le graduatorie e dichiarati i vincitori del suddetto concorso a n. 80 posti per la nomina alla qualifica di vice commissario del ruolo ad esaurimento del Corpo di polizia penitenziaria, di cui il venti per cento, pari a n. 16 posti, riservato al personale in possesso della qualifica di sostituto commissario;

VISTA la nota GDAP-0016096 del 10 luglio 2019 con la quale, in considerazione delle istanze di revisione del punteggio presentate da parte di alcuni candidati, è stato comunicato il termine ultimo di presentazione di eventuali ulteriori istanze;

VISTI i verbali delle operazioni di valutazione delle istanze di revisione effettuate dalla Commissione esaminatrice;

PRESO ATTO dell’accoglimento, in regime di autotutela, di n. venticinque istanze di revisione in ordine alla mancata o errata attribuzione dei punteggi relativi ai titoli ammessi a valutazione, ai sensi dell’art. 5 del bando di concorso;

RICONOSCIUTA la regolarità della procedura concorsuale;

VISTO l’art. 7, comma 2, del P.D.G. 19 novembre 2018, che stabilisce che a parità di punteggio prevalgono, nell’ordine, la qualifica, l’anzianità nella qualifica, l’ordine di ruolo;

VISTO l’art. 7, comma 3, del P.D.G. 19 novembre 2018;

DECRETA

  1. E’ approvata, in via definitiva, la graduatoria del concorso interno, per titoli, a n. 80 posti per la nomina alla qualifica di vice commissario del ruolo ad esaurimento del Corpo di polizia penitenziaria di cui il venti per cento, pari a n. 16 posti, riservato al personale in possesso della qualifica di sostituto commissario, indetto con P.D.G. 19 novembre 2018 (Allegato A).
  2. I candidati classificati in graduatoria dal posto n. 1 al posto n. 80 sono dichiarati vincitori del concorso e con successivo provvedimento saranno nominati vice commissari e ammessi a frequentare presso la Scuola Superiore dell’esecuzione penale, il corso di formazione tecnico-professionale, come previsto dall’art. 8, comma 1 del bando di concorso.
  3. I candidati ammessi al corso di formazione possono rinunciare alla frequenza del corso medesimo prima dell’inizio dello stesso. Gli stessi e coloro che comunque non si presenteranno al corso senza giustificato motivo saranno dichiarati decaduti dalla nomina e sostituiti dai candidati utilmente classificati in graduatoria, nel rispetto della posizione assunta.

Roma, 24 settembre 2019

il direttore generale
Massimo Parisi
 

ALLEGATO A

(in linea fino al  23 gennaio 2020)


Strumenti