salta al contenuto

Decreto 4 luglio 2019 - Sostituzione componenti Commissione esaminatrice concorso notaio indetto con d.d. 16 novembre 2018

4 luglio 2019


MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

IL MINISTRO

VISTO l’art. 5 del d.lgs. 24 aprile 2006, n. 166;

VISTO il decreto ministeriale del 19 marzo 2019, con il quale è stata nominata la commissione esaminatrice del concorso, per esame, a 300 posti di notaio, indetto con decreto dirigenziale del 16 novembre 2018;

VISTE le note del 6 giugno 2019 e del 18 giugno 2019, con le quali la prof.ssa Maria Carmela Venuti e la prof.ssa Lara Modica hanno rassegnato le proprie dimissioni per legittimi impedimenti sopravvenuti;

RITENUTA la necessità di procedere alla sostituzione delle predette quali componenti della commissione esaminatrice;

RITENUTO che, in sostituzione della prof.ssa Venuti, possa essere nominato il prof. Ignazio Tardia, professore associato di diritto privato presso il Dipartimento di giurisprudenza dell’Università degli Studi di Palermo;

RITENUTO che, in sostituzione della prof.ssa Modica, possa essere nominata la prof.ssa Adelaide Quaranta, professore associato di diritto privato presso il Dipartimento di economia, management e diritto dell’impresa dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro,

DECRETA

il prof. Ignazio Tardia, professore associato di diritto privato presso il Dipartimento di giurisprudenza dell’Università degli Studi di Palermo, è nominato componente della commissione esaminatrice del concorso, per esame, a 300 posti di notaio, indetto con decreto dirigenziale 16 novembre 2018, in sostituzione della prof.ssa Maria Carmela Venuti;

la prof.ssa Adelaide Quaranta, professore associato di diritto privato presso il Dipartimento di economia, management e diritto dell’impresa dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, è nominata componente della predetta commissione esaminatrice, in sostituzione della prof.ssa Lara Modica;

La spesa relativa al funzionamento della commissione graverà sul cap. 1250, p.g. 10 e 2.

Roma, 4 luglio 2019

il Ministro
Alfonso Bonafede


Strumenti